MONTEROTONDO: Alloggi di Via Volga: l’acquisto entro febbraio

L’Amministrazione comunale conferma la positiva conclusione della vicenda. Firmata la transazione: prezzo di vendita degli alloggi fissato a 107mila euro, rinuncia delle parti a tutti i giudizi pendenti . Si chiuderà definitivamente entro il 28 Febbraio, con la sottoscrizione dei passaggi in proprietà degli alloggi di fronte al notaio, l’annosa vicenda dell’immobile di via Volga. Lo conferma l’Amministrazione comunale, precisando che il 30 dicembre scorso, presso l’ufficio del segretario generale dell’ente, le parti coinvolte – i tredici inquilini, la società Stella Orione 2002 srl e il Comune di Monterotondo –  hanno sottoscritto la convenzione transattiva che ha posto fine ad una lunga ed estenuante disputa giudiziaria. In virtù della transazione ogni inquilino ha accettato di acquistare l’alloggio al costo di 107mila euro mentre la società si è impegnata a sospendere e rinviare ogni attività giudiziaria ed esecutiva nei confronti degli inquilini e a rinunciare a tutti i giudizi pendenti nei confronti delle altre parti sottoscriventi la convenzione. Analogo impegno è stato assunto dal Comune, assieme all’obbligo di trasferire il diritto di superficie del fabbricato. Proprio la titolarità del diritto di superficie, avocata dall’Amministrazione comunale nel 2008 con atti che revocavano la concessione rilasciata a favore della LEM, la cooperativa che nel 1982 realizzò l’immobile poi acquisito dalla società Stella Orione a seguito dello scioglimento di questa, è stato l’elemento giuridico rivelatosi determinante nella strategia adottata dall’Amministrazione comunale stessa al fine di sostenere le legittime rivendicazioni degli inquilini. A nulla sono valsi, infatti, i ricorsi che la società Stella Orione aveva successivamente presentato al Tar: due di essi sono stati respinti, un terzo è stato giudicato inammissibile. La revoca ha pertanto consentito al Comune di chiedere al Tribunale di Tivoli la nullità dell’atto di trasferimento dell’immobile e, in ogni caso, la decadenza della società Stella Orione dal diritto di superficie. Nelle more di un pronunciamento a riguardo da parte del tribunale, su iniziativa del Comune stesso sono intercorse trattative conclusesi positivamente con la sottoscrizione della transazione. Un accordo, quello siglato dalle parti, che consente agli inquilini di acquistare gli alloggi a prezzi comunque inferiori a quelli di mercato e alla società di procedere ad una operazione di vendita altrimenti resa impossibile dalla decadenza del diritto di superficie. «Con l’accordo – afferma il sindaco Alessandri – chiudiamo finalmente una vicenda complessa che ha provocato tanta inquietudine alle famiglie coinvolte. Grazie all’ottimo lavoro svolto dagli uffici, segnatamente i servizi Avvocatura e Pianificazione urbanistica, e al prezioso contributo del segretario generale, è stata tracciata una strategia che ha consentito di raggiungere un risultato positivo ed equo. La vicenda insegna che quando le Amministrazioni comunali mettono in campo serietà e determinazione, rifuggendo da soluzioni demagogiche e senza indietreggiare per convenienze contingenti e cauti tatticismi, come abbiamo dimostrato di saper fare durante l’attuale e nel corso delle passate consiliature, le soluzioni alle questioni anche molto complesse arrivano puntualmente».

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION