MONTEROTONDO: Al Palazzetto la nona edizione di “Non solo Ginnastica”

Promuovere le molteplici espressioni della ginnastica e della danza e raccogliere fondi da devolvere in favore di nobili cause: queste le finalità di “Non solo Ginnastica”, tradizionale appuntamento sportivo e sociale giunto quest’anno alla sua nona edizione, che si terrà sabato 20 marzo presso il palazzetto dello sport di via Monviso. Il ricavato della manifestazione di quest’anno, organizzata dall’Assessorato allo Sport in collaborazione con Asd Centro Ginnastica Monterotondo e con il Comitato territoriale Uisp, verrà interamente devoluto a Save the Children, organizzazione che opera in oltre 100 paesi del mondo per affermare i diritti dei bambini e per migliorare le loro condizioni di vita in tutto il mondo, in prima fila nell’emergenza del post terremoto ad Haiti.

A beneficiare del ricavato delle scorse edizioni erano state l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (2002), la casa famiglia  “La casa delle case”  di  Monterotondo (2003), l’Associazione Italiana Persone Down  sez. di Roma (2003), l’UNICEF (2005), “Medici Senza Frontiere” (2006), l’AIL Associazione Italiana Leucemie (2007), l’AMREF African Medical and Research Foundation (2008) ed il progetto “Sport sotto assedio” per la costruzione di un campo polivalente nel campo profughi di Deisha a Betlemme (2009).  

Nell’ambito della manifestazione è inserito il concorso di coreografia “Città di Monterotondo”, momento di sano confronto sportivo lontano da esasperate competizioni agonistiche, che assegnerà i premi di migliore coreografia di ginnastica e di danza per le categorie dell’infanzia, under e over 14.

«La manifestazione “Non solo Ginnastica” – afferma l’assessore allo Sport Riccardo Varone – ideata e promossa dal centro Ginnastica Monterotondo, è divenuta ormai un appuntamento fisso tra i più rilevanti nel novero di quelli organizzati direttamente dall’Assessorato. Merito di una formula particolare, in grado di coniugare il momento spettacolare e agonistico a messaggi e obiettivi di solidarietà autentica e a forte rilevanza sociale».  

«Saluto con piacere l’edizione 2010 di “Non solo Ginnastica” – aggiunge il sindaco Mauro Alessandri – manifestazione sportiva e ancor più “festa dello sport” nella sua accezione più autentica di contributo culturale connaturato al messaggio sportivo stesso. Una festa a cui tante realtà sportive, locali e non, sono chiamate a contribuire, nel solco di quella consolidata complementarietà che rappresenta il modello culturale e gestionale di riferimento delle politiche sportive nella nostra città».

Ed è infatti articolato l’elenco dei club che partecipano alla rassegna: Acrobatic Team Riccione, Ass. Caleidoscopio  Monterotondo, Baby Melody  Roma, Baila  Pop  Monterotondo, “Ballet Passo dopo Passo” Ladispoli, Blue Gym  Monterotondo, Caos Dance  Roma, Centro Ginnastica Flaminio  Roma, Centro Ginnastica Monterotondo, Dance Mania  Guidonia, Danzarte  Sant’Oreste, Energym  Mentana, Family Dance  Frascati, Gymnasium  Colleferro, I.C.S. “Fratelli Bandiera” Roma, Il  Gabbiano  Ladispoli, Le Pleiadi Danza e Musica  Monterotondo, Omnia Gym  Treia, Palestra Universo  Monterotondo, Polisportiva  Comunale  Albano, Royal  Moviment’  Arte  Monterotondo, Roma 70 Ginnastica  Roma, Top Dance Style  Monterotondo Scalo e Virtus  Acrobatic Team  Macerata.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION