GUIDONIA: Al via il progetto “Piedibus” e due nuovi scuolabus

E’ partito a Montecelio il progetto “Piedibus”. Il servizio coinvolge una settantina di alunni delle scuole elementari, accompagnati a piedi nel tragitto casa-scuola. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle attività di educazione culturale promosse dall’assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione e rivolte in particolare allo sviluppo di una azione promozionale di mobilità sostenibile all’interno della comunità che coinvolga non solo gli studenti ma anche il mondo degli adulti, genitori ed insegnanti, allo scopo di renderli partecipi di scelte significative sulla mobilità locale con ricadute positive a livello comportamentale. Il comune di Guidonia Montecelio ha investito 22mila euro sul progetto e ha inserito una proposta di intervento nei piani locali e urbani di sviluppo Plus della Regione Lazio per estendere il servizio a tutto il territorio.

Inoltre, il sindaco Eligio Rubeis, accompagnato dall’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Andrea Di Palma, ha avuto modo di visionare i due nuovi scuolabus a disposizione della Sap. “Grazie a queste macchine garantiamo un servizio migliore alla Città di Guidonia Montecelio – spiega il responsabile del servizio Massimo Egidi -. Stiamo parlando di vetture dotate di comfort e aria condizionata con un numero maggiore di unità a disposizione. Questi scuolabus, infatti, possono arrivare a 49 posti. Il servizio è risolto ai bambini della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo grado. I nuovi scuolabus verranno utilizzati sulla linea 01A Guidonia-Pichini e sulla linea 06B Setteville Nord-Setteville”. Allestimento per trasporto alunno, sistema di riconoscimento, motorizzazione rispondente alle normative sull’inquinamento “Eev”, dispositivi Abs, rallentatore Telma, aria climatizzata: queste alcune delle caratteristiche degli scuolabus.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION