FONTE NUOVA: Compleanno di Fonte Nuova, seconda fase

La Consulta delle Associazioni di Fonte Nuova ringrazia tutti quelli che hanno contribuito attivamente alla realizzazione del progetto “Il compleanno della mia città, disegno e racconto la mia città” che ha visto aperte gran parte delle scuole del territorio in occasione della giornata del 5 ottobre 2011. “Abbiamo raccolto moltissimo materiale multimediale che sarà mostrato in Piazza delle Rose nella giornata di Sabato 15 Ottobre, a partire dalle ore 15:00 – fanno sapere dalla Consulta – grazie agli insegnanti, grazie ai membri delle associazioni, grazie ai cittadini, agli amministratori che hanno partecipato e soprattutto grazie ai bambini che hanno fatto tanto e che, in certi casi, sono andati ben oltre il nostro stimolo.
C’è ancora da fare, abbiamo ancora bisogno del vostro aiuto per mettere a punto e attuare la seconda fase del progetto che ci vedrà in piazza sabato 15 ottobre. Sarà interessante vedere Fonte Nuova attraverso gli occhi dei bambini, sarà una festa, almeno noi ce lo auguriamo, sarà un’occasione per stare insieme e riunire l’intera comunità di fonte Nuova”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION