CASTELNUOVO DI PORTO: “Sei TU che getti quei rifiuti per strada?”

Se vuoi farti una passeggiata a piedi sulla via Montefiore a Castelnuovo di Porto, sul marciapiede costeggiando il verde, lì puoi trovare ogni tipo i rifiuti abbandonati. Buste di plastica, giornali, indumenti (anche scarpe vecchie), barattoli, bottiglie e contenitori di ogni tipo, gettati in un impressionante incuria per l’ambiente dove NOI viviamo.
Voglio fare “UN APPELLO”! Sei tu che getti per strada l’immondizia, quando hai la possibilità e il DOVERE di gettarla invece negli appositi contenitori per la RACCOLTA DIFFERENZIATA?
Il Comune di Castelnuovo di Porto, tramite l’iniziativa della Provincia di Roma, attraverso la raccolta differenziata, ci dà l’opportunità di avere e mantenere l’ambiente e le nostre strade in cui viviamo, pulite. Ognuno di noi deve prendere COSCIENZA che se si continuerà a gettare i rifiuti nella maniera piu’ INCIVILE sul ciglio delle nostre strade, questo comporterà oltre che il degrado visivo dell’ambiente in cui viviamo, anche un problema di igiene PUBBLICO, in quanto oltre che ai cani randagi, ci sono anche molti topi in queste strade, che sono attratti dall’immondizia così lasciata.
Chiudo questa mia lettera sperando che in ciascuno di noi, anche sbagliando, sorga la coscienza di fare in nostro meglio per il paese in cui viviamo.
All’Amministrazione Comunale di Castelnuovo di Porto, chiedo di far ripulire la strada in questione, sperando che questa mia voce sia entrata almeno nelle orecchie di qualcuno.

Lettera firmata

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION