CAPENA: I prossimi appuntamenti del Feronia Festival

Il Feronia Festival, giunto alla sua settima edizione, e’ iniziato il 17 luglio fino al 4 agosto, sempre nella splendida Area Archeologica del Lucus Feroniae che con la sua identita’, fin dall’epoca antica, di luogo di transito per motivi religiosi, terapeutici e commerciali, continua ad essere la cornice ideale per un progetto ambizioso che punta a vivacizzare culturalmente la Valle del Tevere.

Anche in questa occasione l’area sara’ efficacemente attrezzata per accogliere il folto pubblico proveniente dalla capitale e dai paesi limitrofi, che ha sempre partecipato numeroso ai precedenti appuntamenti. L’area archeologica si trasformera’ quindi nuovamente in un grande teatro all’aperto, dove l’opera, la prosa, la commedia musicale, il balletto ed il musical si alterneranno per donare, a questo suggestivo non-luogo della Valle del Tevere, il ruolo di punto e di interscambio culturale che aveva piu’ di 2500 anni fa, quando Etruschi, Latini e Sabini convenivano in pellegrinaggio al tempio dell’antica dea Feronia.

La Manifestazione, che si e’ confermata ormai da anni come un appuntamento importante nel panorama teatrale estivo, ideata nel 2000 da Luciano Carratoni che ne e’ anche Direttore Artistico, e’ organizzata dall’Associazione Culturale Polimusica con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Capena e dell’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio in collaborazione con l’Associazione Pro Loco di Capena e la Sopraintendenza per i Beni Archeologici del Lazio (Sezione Etruria Meridionale).

Il 21 luglio il pubblico del Feronia puo’ assistere al ritorno sulle scene italiane di un grandissimo e geniale artista: Lindsay Kemp e’ la strega della Bella Addormentata, in una produzione del Balletto del Sud, con le coreografie di Fredy Franzutti e le classiche musiche di Cajkovskij. In un’ambientazione moderna, nell’Italia meridionale, la catalessi della principessa Aurora si confonde con l’attonita crisi da morso di tarantola, che un tempo veniva curata solo con la musica e il ballo. e’ un principe-antropologo, del resto, a svelare alla giovane la soluzione per il suo male. Lo spettacolo verra’ rappresentato al Feronia Festival in prima esecuzione regionale.

Il 24 luglio torna al Feronia un artista gia’ apprezzato nella passata edizione: Jose’ Greco, uno dei maggiori interpreti contemporanei di flamenco mette in scena con la sua compagnia un classico intramontabile: Carmen. La drammatica storia di passione e gelosia, scritta da Merime’e e musicata da Bizet, con la sua ambientazione sivigliana, e’ pensata negli stessi luoghi e negli stessi animi che hanno dato vita al flamenco, la danza andalusa che ha conquistato il mondo proprio con la sua passionalita’ e sensualita’.

La grande tradizione dell’Opera sara’ rappresentata il 26 luglio da Rigoletto di Giuseppe Verdi. Il dramma crudele del buffone sbeffeggiato dai potenti e dalla sua bellissima figlia Gilda sara’ messo in scena in un allestimento tutto italiano, con l’Orchestra Nuova Amadeus diretta da Sergio La Stella.

Ancora una favola. Monica Perego e’ Cenerentola nella nuova produzione del Balletto di Roma che arriva al Feronia in prima regionale il 29 luglio dopo il debutto, pochi giorni prima, alla rassegna Civitanova Danza. La coreografia di Fabrizio Monteverde, che utilizza le musiche di Handel, punta a scavare sotto l’apparente semplicita’ di una fiaba (di cui e’ presa in considerazione la versione dei fratelli Grimm), per scoprire i significati piu’ profondi e inconsci di questa storia di malvagita’ familiari e sogni repressi, perseguiti e finalmente esauditi.

Commedia brillante il 2 agosto: Il padre e la madre della sposa, adattamento teatrale di Mario Scarletta del famoso ed esilarante film di Vincente Minnelli ‘Il padre della sposa

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION