FONTE NUOVA: Mostra di Gabrel Baban

L’artista Rumeno Gabrel Baban che ha esposto in Ucraina, Moldavia, e in Europa per la precisione in Romania, Belgio e in  Francia, terrà a Fonte Nuova presso il Museo d’Arte Contemporanea in Via 4 novembre, 5, un’esposizione di circa 20 opere a olio con tematica di paesaggi e nature morte. L’artista, di estrazione scultore,  è anche stato l’autore di monumenti pubblici  in Romania.
“E’ con vero piacere che la nostra galleria coglie l’occasione  di uno scambio culturale con la Romania che ha numerosi cittadini a Fonte Nuova, la più grande comunità del Lazio, di circa 2000 unità – afferma il responsabile del Museo Davide Tedeschini – insieme al nostro entusiasmo dobbiamo però registrare con rammarico che alle promesse fatte dal Sindaco Di Buò e dalla sua Giunta nei confronti dei cittadini di provenienza rumena non è seguito alcuna iniziativa, né di tipo legislativo né di tipo politico che avesse l’obiettivo di un dialogo concreto con la loro comunità, con la quale condividiamo  problemi di convivenza e specialmente di politica sociale, urbanistica, dei lavori pubblici, della sicurezza, della scuola, dell’ambiente, di lavoro, di legalità etc. Tuttavia il Comune in più di due anni dal suo insediamento si è prodigato nell’organizzare feste e manifestazioni pseudo culturali, prive di investimenti ma ricche di spese improduttive, dalle quali i cittadini rumeni sono stati sempre esclusi  col risultato di non apportare un reale beneficio culturale per la città di Fonte Nuova. La nostra galleria in linea con quanto stabilisce l’Unesco è un piccolo museo che si occupa di attività socioculturali  e  che apporta un reale beneficio di visibilità alla nostra cittadina, un esempio che andrebbe seguito.

L’artista Rumeno Gabrel Baban che ha esposto in Ucraina, Moldavia, e in Europa per la precisione in Romania, Belgio e in  Francia, terrà a Fonte Nuova presso il Museo d’Arte Contemporanea in Via 4 novembre, 5, un’esposizione di circa 20 opere a olio con tematica di paesaggi e nature morte. L’artista, di estrazione scultore,  è anche stato l’autore di monumenti pubblici  in Romania.

“E’ con vero piacere che la nostra galleria coglie l’occasione  di uno scambio culturale con la Romania che ha numerosi cittadini a Fonte Nuova, la più grande comunità del Lazio, di circa 2000 unità – afferma il responsabile del Museo Davide Tedeschini – insieme al nostro entusiasmo dobbiamo però registrare con rammarico che alle promesse fatte dal Sindaco Di Buò e dalla sua Giunta nei confronti dei cittadini di provenienza rumena non è seguito alcuna iniziativa, né di tipo legislativo né di tipo politico che avesse l’obiettivo di un dialogo concreto con la loro comunità, con la quale condividiamo  problemi di convivenza e specialmente di politica sociale, urbanistica, dei lavori pubblici, della sicurezza, della scuola, dell’ambiente, di lavoro, di legalità etc. Tuttavia il Comune in più di due anni dal suo insediamento si è prodigato nell’organizzare feste e manifestazioni pseudo culturali, prive di investimenti ma ricche di spese improduttive, dalle quali i cittadini rumeni sono stati sempre esclusi  col risultato di non apportare un reale beneficio culturale per la città di Fonte Nuova. La nostra galleria in linea con quanto stabilisce l’Unesco è un piccolo museo che si occupa di attività socioculturali  e  che apporta un reale beneficio di visibilità alla nostra cittadina, un esempio che andrebbe seguito.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

JOIN THE DISCUSSION