• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Rubriche / Nuovo codice della strada: per gli animali un occasione mancata

Nuovo codice della strada: per gli animali un occasione mancata

“…chiunque ne investa quindi uno ha l’obbligo di fermarsi e chiamare a soccorrerlo un veterinario. In caso contrario è prevista una sanzione da 389 a 1.559 euro”. Questo è quello che recita il disegno di legge che andrà alla camera per la definitiva ratifica. Da un punto di vista etico-morale non possiamo che essere totalmente d’accordo. Ma c’è anche una realtà con la quale dobbiamo confrontarci. Immaginiamo un Italia dove, PER 24 ORE scompaia improvvisamente il SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE e che, quindi, non ci siano più ospedali pubblici, medici pubblici, ambulanze pubbliche etc. Rimane solo IL PRIVATO. E chi si trova a soccorrere un incidentato si deve assumere le proprie  responsabilità finanziare delle future cure.

E’ quello che si presuppone nella bozza di legge sul soccorso agli animali. Si ipotizza di chiamare un veterinario. Quale? Escludiamo quindi da questo tipo di intervento quasi tutti i servizi veterinari delle ASL (fanno orari d’ufficio/non hanno nessun mezzo diagnostico/spesso scarsissima competenza/sopprimerebbero il 90%degli animali/nessuna struttura di ricovero o di pronto intervento etc etc..).chi rimane,dunque, disponibile a soccorrere il povero animale? I canili ?… forse può accadere se l’incidente succede nella capitale d’Italia o in qualche grande città ed in orari possibili..
RIMANGONO SOLTANTO LE CLINICHE DI PRONTO SOCCORSO VETERINARIO H24 CHE SONO TUTTE PRIVATE E CON PREZZI,SPESSO ALTISSIMI!!! E Se tu sei un cassaintegrato a 900 euro al mese ?  CREDIAMO CHE QUESTO TIPO DI INTERVENTI LEGISLATIVI DOVREBBERO ESSERE STUDIATI IN MANIERA ASSAI PIU’AMPIA E CIRCOSTANZIATA. RITENIAMO  INOLTRE, CHE FORSE QUESTE LEGGI SONO ANCHE LE OCCASIONI MIGLIORI PER OTTENERE RISULTATI PIU’ SODDISFACENTI,COME PER ES. UN FONDO REGIONALE DA DESTINARE ALLE EMERGENZE VETERINARIE DEI RANDAGI DA GIRARE, POI, ALLE STRUTTURE CHE OPERANO IL SOCCORSO ANIMALE. Fare approvare una norma, a costo zero, che semplicemente dice che se non soccorri un animale sei un incivile e devi quindi pagare una multa equiparabile ai schiamazzi notturni. non mi sembra davvero una grande conquista. I DISGRAZIATI CONTINUERANNO A “GIRARE LA TESTA” e le persone perbene saranno in difficoltà, esattamente come prima. NATURALMENTE OMAGGIO AL MERITO PER IL PASSO IN AVANTI  MA.. “MICAT IN VERTICE”, puntiamo più in alto !!
               
Carlo Morena
Presidente LAMBS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *