• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Pochesci nuovo allenatore del Monterotondo Calcio

MONTEROTONDO: Pochesci nuovo allenatore del Monterotondo Calcio

La Polisportiva Monterotondo Calcio Srl comunica che il nuovo allenatore per la stagione 2009/2010 sarà Sandro Pochesci. L’ex tecnico del Flaminia Civicastellana ha raggiunto un accordo biennale con la società gialloblù. “Già due anni fa c’era stata la possibilità di far venire a Monterotondo Sandro Pochesci ” afferma il presidente Fabio Della Longa – Ci siamo sfiorati ma non siamo riusciti ad unire i nostri percorsi. Ritengo che dopo che abbiamo perso Fabio Fratena il quale, per fattori esterni, non è rimasto a Monterotondo, l’unico allenatore, secondo noi, capace di raggiungere un sogno da me inseguito da tanti anni è Sandro Pochesci e siamo riusciti a portarlo con noi. Spero di poter mettere a disposizione al mister un’organizzazione ed una struttura tali da potergli consentire gli obiettivi comuni prefissati. Dopo tutti i risultati positivi che il Monterotondo ha avuto contro Pochesci ” continua, ironicamente Della Longa – il nuovo tecnico potrà partire con un più sei in classifica.” Entusiasta anche il Direttore Sportivo Fabio Appetiti. “Sono contento perché con Pochesci c’è un rapporto lungo dieci anni dato che abbiamo giocato insieme. Conosce bene la categoria, ha fame, personalità, capacità ed ha tanta voglia di riscattarsi dopo la passata stagione. Questo è l’allenatore giusto.” La società ha già parlato di mercato con il nuovo tecnico: “Ci stiamo confrontando da qualche giorno. Sicuramente ai blocchi di partenza avrà una rosa molto competitiva.” Ieri, al Cecconi, ci sono stati dei provini per circa 150 giovani arrivati da tutta Italia. “Abbiamo già dei ragazzi collaudati ” riprende Della Longa ” sia la società che l’allenatore hanno voglia di portare altri giovani importanti a Monterotondo per permettere loro di crearsi una carriera importante mettendosi in evidenza in una categoria importante come l’Interregionale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *