• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MORLUPO: I nuovi costumi del Corteo Storico Città di Morlupo

MORLUPO: I nuovi costumi del Corteo Storico Città di Morlupo

Sabato 9 gennaio alle ore 18.00, presso la Galleria d’Arte Comunale di Morlupo, è stata inaugurata al pubblico la mostra: “I nuovi costumi del Corteo Storico Città di Morlupo”. L’evento, organizzato dall’Associazione Fratelli di Sant’Antonio Abate ” Morlupo, si affianca alle celebrazioni religiose e folcloristiche che si svolgono in paese nei giorni a ridosso del 17 gennaio: l’accensione del “Grande Fuoco” in piazza Giovanni XXIII, la sfilata in costume, la benedizione degli animali, la rievocazione storica, i giochi dei cavalieri, la distribuzione alla popolazione delle pagnottelle benedette.

Una manifestazione che anche quest’anno sarà articolata in due giornate: la prima a carattere prevalentemente religioso, con la processione della statua del Santo e la solenne Messa, celebrata per l’occasione da S.E. il Vescovo Romano Rossi; la seconda, con la tradizionale unione di elementi storici, spettacolari e religiosi.  

Avvenimento centrale dell’edizione 2010 della festa è la mostra: “I nuovi costumi del Corteo Storico Città di Morlupo”, esposizione che presenta per la prima volta i costumi realizzati da una sartoria composta da volontarie morlupesi e finanziati con il ricavato della “Festa dei Rioni” organizzata, sempre dall’Associazione Fratelli di Sant’Antonio Abate ” Morlupo, nello scorso luglio.

Perno dell’esposizione gli abiti rinascimentali che saranno indossati dai sei alfieri, che avranno l’importante compito di portare nel corteo storico i gonfaloni dei Rioni di Morlupo: Mazzocca, Borgo, Cesare Battisti, Monte delle Guglie, Monte Grugnanello, Monte la Guardia; a cui si aggiungerà, giusto in tempo utile per la sfilata, quello del portatore delle insegne del comune di Morlupo. In mostra si possono vedere, non solo i costumi finiti, ma anche i bozzetti preparatori realizzati dalla costumista Laura Viani, compresi quelli dei vestiti mancanti, che verranno realizzati già a partire dai prossimi mesi per completare il “Nuovo Corteo Storico Città di Morlupo”. Il fine quello di riportare in piazza personaggi di spicco nella storia del paese: dal signore del castello Antimo Orsini, alla Venerabile Caterina Paluzzi, ai conti Mattei, senza dimenticare ovviamente “boattieri” (allevatori di bestiame)  e “terrazzani” (contadini); protagonisti di un arco di anni che va dal 1500 al 1650.

Per dare un’idea del lavoro compiuto basti pensare che alcuni tessuti, per mantenere fede ai modelli, sono stati tinti con tonalità di colore realizzate per l’occasione; che sono stati “plissettati” a mano, per realizzare collo e polsi di ogni costume, circa 25 metri di tessuto; che sono state impiegate per ogni giacca circa 35 metri di passamanerie; e che ogni costume, complessivamente, ha richiesto la manodopera di cinque persone e oltre cento ore di lavoro – lo sottolineiamo – prestato a titolo del tutto gratuito.  

Nell’attigua sala proiezioni infine, viene mostrato a ciclo continuo un montaggio video realizzato da Riccardo Rossiello dal titolo “La Festa di Sant’Antonio negli anni ’80”, primo di una serie di filmati d’epoca donati da famiglie morlupesi all’Archivio Storico dell’Associazione Fratelli di Sant’Antonio Abate.

La mostra resterà aperta fino al 17 gennaio (dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 19). L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *