Quarti Clericus: 8 squadre in campo, sarà Pasqua per 4

Quarti Clericus: 8 squadre in campo, sarà Pasqua per 4

Con l’arrivo del mese mariano ritorna la Clericus Cup per i quarti di finale. Dopo la lunga sosta pasquale, tornano in campo i sacerdoti e i seminaristi del mondiale vaticano promosso dal Centro Sportivo Italiano, con il patrocinio dell’Ufficio Nazionale del tempo libero, turismo e sport della Cei, del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e del Pontificio Consiglio della Cultura del Vaticano. Sabato 6 maggio, al Centro Sportivo Pio XI (Via di S. Maria Mediatrice 24, zona Vaticano), ecco le quattro sfide all’ombra del Cupolone:

Pontificia Universita’ Gregoriana – Collegio Pio Brasiliano      Ore 9.00
Pontificio Collegio Urbano – Collegio Ucraino                             Ore 9.00
Redemptoris Mater – Sedes Sapientiae                                          Ore 10.30
Mater Ecclesiae – Collegio Pio Latinoamericano                          Ore 10.30

Quella tra Redemptoris Mater e Sedes Sapientiae è la sfida tra due delle squadre più presenti nel mondiale pontificio. Se i neocatecumenali del Red Mat vantano il triplete, con gli scudetti conquistati nel 2007, 2009 e 2010, i seminaristi trasteverini sono ancora a caccia del primo titolo. Il Redemptoris Mater vuole vendicare la sonora sconfitta del 2015 quando, sempre ai quarti di finale, il Sedes si impose con un sonoro 4-1, eliminando i mariani dal torneo. Prima le squadre si erano affrontate altre due volte, con una vittoria per parte. La prima sfida, risalente alla stagione 2007-2008, aveva visto vincere il Red Mat di misura per 1-0 nel girone eliminatorio. Il riscatto per i “saggi” di padre Josè Huerta era arrivato nel 2011 con una vittoria nei quarti di finale, sempre per 1-0, contro gli allora campioni.

I campioni in carica del Mater Ecclesiae, che hanno chiuso il girone a punteggio pieno e senza aver subito gol, affronteranno il Pio Latinoamericano, ai quarti per il secondo anno di fila. Due i precedenti, entrambi a favore della Madonna Celeste e nella fase a gironi: nel 2010 vittoria per 5-0, quattro anni dopo per 4-1.
La Gregoriana, dopo aver dominato il Girone A, se la vedrà con il Pio Brasiliano di don Neymar. Le due squadre, insieme nello storico match di apertura della Clericus Cup undici anni fa, si sono incontrate due volte. Nel 2009 la Gregoriana si impose per 3-2 contro l’allora Collegio Brasiliano Orionino (unione, appunto, tra Brasile e don Orione), nella fase a gironi, mentre nel 2012, ai quarti, la vittoria fu schiacciante: 8-0 e verdeoro clericali a casa. L’ultimo dei quarti di finali vede di fronte la sorpresa Ucraina contro i vicini di casa gianicolensi del Collegio Urbano. Gli est-europei, al debutto assoluto nella Clericus Cup, dopo una qualificazione rocambolesca proveranno a domare i Leoni d’Africa, campioni nel 2014 e nel 2015 e vogliosi di riportarsi a casa la Coppa con il Saturno sul colle gianicolense appena sopra Piazza San Pietro.

Potrebbe interessarti anche...

  • Le Coliche al Lamezia International Film Fest, "Ci piacerebbe realizzare un nostro film"
  • “Uno Chef in fattoria”, dal 18 novembre su Food Network
  • Il regista Eitan Pitigliani presenta "Insane love" a Napoli, tra i 7 finalisti di CortiSonanti
  • Intervista (con sfida al lettore) a Laura Costantini, autrice della collana "Diario Vittoriano"
  • Halloween da brivido su Italia 1 con "IT- Capitolo uno" e “Shining – Extended edition”
  • Pietro Coccia, il fotografo del cinema italiano, ricordato alla Festa del Cinema di Roma dalla Street Artist Laika
  • "Matrimonio a prima vista Italia - 6 mesi dopo": da domani in anteprima su DPLAY PLUS
  • Festival Box, primo Festival Musicale Nazionale dedicato all'underground
  • Ricetta al barbecue: spiedini di manzo Teriyaki
  • I nani: storia e leggenda di una creatura leggendaria e... reale!
  • Muore la ballerina cubana Alicia Alonso, EXIT media le dedica l’uscita del film “Yuli – Danza e libertà”
  • Cena a Roma in onore di John Turturro
  • Il Terni Pop Film Fest chiude con la proiezione in anteprima del film "Yuli – Danza e libertà" di Icíar Bollaín
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION