La Nazionale Calcio Amputati in Turchia per l’Europeo

La Nazionale Calcio Amputati in Turchia per l’Europeo

Da oggi al 10 ottobre la Nazionale di Calcio Amputati, prenderà parte per la prima volta ai Campionati Europei di Calcio per Amputati, organizzati in Turchia (a Istanbul) dalla EAFF (European Amputee Football Federation). Alla rassegna continentale, che prevede partite di calcio a 7 da due tempi di 25’ ciascuno, parteciperanno 12 squadre; l’Italia è inserita nel gruppo B con Polonia, Francia, Belgio.
Nel gruppo A: Turchia, Spagna, Germania, Georgia mentre nel gruppo C giocano: Russia, Inghilterra, Irlanda, Grecia. Sono 12 i convocati azzurri per il Messico dai due ct Renzo Vergnani e Paolo Zarzana, entrambi emiliani.

Questo il calendario delle gare che attendono gli azzurri:
3 ottobre – Belgio – ITALIA
4 ottobre – Francia – ITALIA
5 ottobre – ITALIA – Polonia

La Nazionale Calcio Amputati, costituita dal Csi (primo ente di promozione sportiva ad esser stato riconosciuto dal Comitato Italiano Paralimpico) ha cinque anni di vita e nasce da una ferma volontà del giovane reggiano Francesco Messori, allora 14enne: nato senza una gamba, l’attuale capitano azzurro si era attivato tramite i social network per reperire altri che come lui, nonostante questo tipo di disabilità, non volevano rinunciare al gioco del calcio. Così reclutò, con il sostegno del Csi, un gruppo di circa 20 giocatori che, per un incidente o problemi congeniti, privi di un arto inferiore (ad eccezione del portiere, amputato ad uno degli arti superiori, così come da regolamento avviene per tutte le Nazionali Amputati). Il debutto della Nazionale divenne realtà l’8 dicembre 2012, con un primo allenamento in terra francescana ad Assisi. L’esordio ufficiale in campo internazionale invece avvenne il 27 aprile 2013 ad Annecy, contro la Francia. Successivamente la squadra ha preso parte a Varsavia, all’Amp Football Cup, uno dei più importanti tornei internazionali per questa categoria, chiudendo al quinto posto. Il 7 giugno del 2014 la squadra ha vissuto la grande emozione di essere ricevuta da Papa Francesco in occasione della giornata che, in Piazza San Pietro, celebrò i 70 anni del Csi. Lunedì 25 settembre altra grande suggestione, l’orgoglio di vestire il tricolore innanzi al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione dell’inaugurazione del primo Centro Paralimpico italiano.

Ad accompagnare le attività della Nazionale Calcio Amputati #StampelleAzzurre

I 12 convocati per la Turchia:

1. Daniel Priami – portiere
2. Pier Mario Gardino – portiere
3. Emanuele Leone – difensore
4. Giovanni Sasso – attaccante
5. Francesco Messori – centrocampista
6. Emanuele Padoan – centrocampista
7. Paolo Capasso – centrocampista
8. Daniele Piana – attaccante
9. Riccardo Tondi – difensore
10. Luigi Magi – difensore
11. Arturo Mariani – difensore
12. Carlo Avelli – centrocampista

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Apre in Italia il primo Museo del Saxofono; inaugurazione sabato 7 settembre 2019
  • Genazzano, un luogo dal fascino senza tempo... nel Guinness dei primati!
  • I Festival d’Arte di Strada invadono l’estate italiana 2019: da TolfArte a Carpineto, oltre 300 busker italiani e internazionali
  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION