Tecnica di massaggio Tui Na: la disciplina cinese

Tecnica di massaggio Tui Na: la disciplina cinese

La tecnica di massaggio cinese del Tui Na è tra le più antiche della storia. Filosofia, benefici e tecniche del massaggio cinese.

Il massaggio Tui Na è parte integrante della medicina ufficiale cinese. Come insegna ogni corso di massaggio, la disciplina si basa sull’idea secondo cui il malessere sia causato da uno squilibrio dell’energia vitale, che scorre lungo meridiani, o canali energetici, che scorrono lungo tutto il corpo. Secondo la concezione del Tui Na, le tecniche di manipolazione permettono di ristabilire l’armonia psico-emotiva e fisica tramite il riassestamento dell’energia vitale.

Le origini del Tui Na

Le prima documentazioni relative al massaggio cinese risalgono già a 2600 anni prima di Cristo, grazie alle opere di grandi maestri cinesi tra cui Qi Bo e Yu Fu. Il più rilevante dei maestri cinesi fu però Bian Que, il primo a postulare la possibilità di utilizzare il massaggio – e in particolare la massoterapia – quale vero e proprio percorso terapico per la cura delle malattie.

Le tecniche di massaggio Tui Na

Il trattamento Tui Na richiede che il paziente sia a digiuno e che non consumi cibi per l’ora successiva al massaggio. Esistono diverse tecniche di manipolazione del corpo, sebbene non siano mai state catalogate ufficialmente. Il trattamento inizia con manipolazioni leggere e superficiali, cui seguono pressioni più intense e vigorose secondo un approccio che si basa sull’alternanza di diverse tipologie di manipolazione, trazione, impastamento e strofinamento in particolare. Il massaggio si esegue tramite pollici, dita, palmi ma anche gomiti e avambracci. La scuola cinese prevede l’utilizzo di oli, unguenti, martelletti e coppette.

I benefici del Tui Na

Obiettivo del massaggio Tui Na, come detto, è quello di ripristinare il corretto flusso dell’energia vitale, il qi, lungo i meridiani del corpo umano. Principalmente, il massaggio è orientato a regolarizzare le attività del sistema nervoso ma presenta significativi benefici anche per ciò che riguarda la circolazione sanguigna, favorisce l’elasticità delle articolazioni e permette un generale rilassamento muscolare. Inoltre, secondo la concezione medica cinese, esso permette di rafforzare il sistema immunitario e di protegge dalla comparsa di patologie di vario genere.

Inserito da: WalterW
Sito Web: http://www.senscuolamassaggio.it/

Potrebbe interessarti anche...

  • Tutti i vincitori del Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime
  • La "banda" della Orange Records Rome presenta "Effetti collaterali". L'intervista
  • Eva Grimaldi e Imma Battaglia presto spose. Alla guida c'è Enzo Miccio
  • Mariella Nava: una riflessione sull'ultimo Sanremo. "Imparate ragazzi, imparate!"
  • Presentazione di "Ali spezzate" antologia nata per sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne
  • Il mito della Banshee: dai racconti dei Druidi ai manga scopriamo le caratteristiche di questo spirito ancestrale femminile
  • Canapa Mundi 2019: grande chiusura per la prima fiera d’Italia del settore. Un business in crescita
  • Roma Whisky Festival: ottava edizione con masterclass, degustazioni e seminari. Intervista al "whisky consultant" Pino Perrone
  • Palazzo Farnese di Caprarola: il mistero degli affreschi dell’Anticamera degli angeli
  • Perrotta, Tonetto, Cassetti: compleanno nel pallone al Room26 per Gianluca Caruso
  • Le attrici Miriam Galanti e Katia Greco al Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche di Nino Graziano Luca
  • Scoop intervista Cupido!
  • Gli Elfi tra di noi: nascita, usi e costumi del popolo "luminoso"
  • Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche nella magica cornice della Pinacoteca del Tesoriere
  • Canapa Mundi, Fiera Internazionale della Canapa. A Roma 10.000 mq di sostenibilità, benessere e nuove frontiere
  • Matteo Cappella presenta "Metropolia", suo primo disco ufficiale. L'intervista
  • Un “Tè Danzante" con Jane Austen: un'esperienza "fuori dal tempo"
  • "Senza Rossetto": all'AAMOD il film di ricerca sull'immaginario femminile alla vigilia del voto del '46
  • Omaggio a Giorgio Gaber: una targa verrà affissa sul condominio di via Londonio, dove il cantautore nacque
  • In onda in prima serata su RAI1 la docufiction “Figli del destino”

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION