Recuperare un rapporto: un consiglio semplice ed efficace

Recuperare un rapporto: un consiglio semplice ed efficace

Vuoi recuperare un rapporto che non va più o che addirittura è finito?

Allora per te oggi ho un consiglio tanto semplice quanto fondamentale per riprendere in mano le redini del tuo amore.

Affrontiamo subito uno degli aspetti più importanti di questo argomento, quello che mette in evidenza la tua individualità, creando uno stretto legame tra il modo di essere e il modo di fare. C’è differenza tra queste due componenti, soprattutto per coloro che si esprimono attraverso “frasi fatte”, come ad esempio:

Io sono fatto/a così e non cambio
Io sono amato/a così come sono
Io vado bene così al mio partner
Noi siamo felici lo stesso anche se… etc.

Ogni volta che pronunciamo una di queste frasi, rimaniamo sempre più ancorati ai nostri limiti, a quella difficoltà palese nel migliorare alcuni aspetti della nostra vita di coppia, che tuttavia, nessuno ci ha mai impedito di correggere.

Prima di procedere con il consiglio che ti ho promesso, vorrei fare una piccola distinzione tra il dover recuperare un rapporto che ancora esiste (anche se naviga in cattive acque) oppure recuperare un rapporto ormai finito e che richiede sicuramente maggiore impegno.

Nel secondo caso esistono percorsi specifici per avere una linea guida passo passo qualora tu volessi riconquistare una ex, nel caso tu sia un uomo, o di voler riconquistare un uomo nel caso contrario. Il consiglio che ti darò, ti sarà utile per entrambe le situazioni, quindi seguimi qualche minuto.

L’importanza della sicurezza per recuperare un rapporto

Ho trattato questo argomento poiché lo ritengo il pilastro portante non solo del rapporto di coppia, ma anche di qualsiasi altro rapporto interpersonale. Che differenza passa tra una persona sicura di sé e una eternamente indecisa e dubbiosa?

Ti chiedo di rispondere a questa domanda con la massima sincerità. Sappi che ogni uomo e ogni donna sono pronti a sorvolare su diversi aspetti, da quello fisico a quello sessuale, ma quando si trovano di fronte un partner insicuro, gli effetti sono devastanti! Quando scegliamo di stare con qualcuno lo facciamo per due motivi specifici:

1. soddisfare la nostra felicità;
2. affiancarci a qualcuno che sia il faro del nostro cammino.

Come soddisfiamo la nostra felicità? Probabilmente ti sei auto convinto di stare con il tuo partner per renderlo felice, vero? Non è così! Stai o stavi con il tuo partner per soddisfare prima di tutto la tua felicità e questo avviene ogni qualvolta fai qualcosa per l’altra persona. Quando fai un regalo, ad esempio, aspetti con ansia il momento

di consegnarlo per trovare gratificazione. Immagina, invece, che questa persona rimanga insoddisfatta, saresti ugualmente felice? La risposta è no! È evidente che cerchiamo in ogni modo di rendere felice l’altro per percepire la nostra felicità.

Perché il partner rappresenta il faro che illumina il cammino?

Fin dai tempi più antichi l’essere umano tende ad affiancarsi alla persona che può garantire sicurezza per la coppia ma, soprattutto, per la prole: per questa ragione, la selezione diventa un processo del tutto naturale. Quando la tua donna o il tuo uomo ti ha scelto è stato esclusivamente perché ha intravisto in te questa dote.

Perché col tempo si perde questa dote fondamentale che è la sicurezza?

Per recuperare un rapporto devi tener presente che una relazione tra due persone estremamente sicure e determinate ha maggiori probabilità di durare nel tempo ed il motivo per cui ciò accade è molto semplice. Di seguito, ti presento alcune situazioni da specifiche che ti aiuteranno a comprendere quale errore spesso si commette e come è possibile porvi rimedio fin da subito.

Lui: Amore, cosa vorresti fare stasera? Lei: Non saprei dirti, decidi tu!

Ecco un esempio tipico di due soggetti totalmente insicuri. Come puoi notare, Lui chiede alla propria donna cosa ha piacere di fare, dimostrando molta insicurezza e poca inventiva. Di contro, Lei si dimostra altrettanto dubbiosa, delegando nuovamente a Lui la decisione. Non ci crederai, ma la percentuale di volte in cui si commette questo errore all’interno di una coppia, è pari all’85%. Questo è uno dei comportamenti errati che portano una relazione al vero declino.

Come comportarsi allora in situazioni di questo tipo?

Questo esempio, farà luce su come sia semplice capovolgere questo stato, diventando luminosi e splendenti agli occhi del partner e soprattutto come spesso basta poco per recuperare un rapporto. Riproporrò, ora, la medesima situazione cambiando però il tipo di comunicazione.

Lui: Amore, stasera ti porto in un locale veramente carino. Preparati! Lei: Certo amore, il tempo di mettere qualcosa di altrettanto carino!

Questo è, invece, l’atteggiamento tipico di due persone sicure e con grande autostima, visto che Lui non tentenna su cosa fare e Lei dimostra di essere all’altezza della situazione. Ecco com’è possibile allenarsi per mettere il rapporto, fin dall’inizio, sui giusti binari.

La sicurezza in una coppia è fondamentale, pertanto se l’avete persa correte a riprenderla. Se la tua donna o il tuo uomo ha deciso di chiudere la relazione, altrettanto, la sicurezza rappresenta un elemento fondamentale per rientrare nella sua vita. Nessun uomo o nessuna donna vuole un partner insicuro al proprio fianco. Prova a recuperare il tuo rapporto partendo da questo semplice consiglio.

Auguri
Domenico Iapello

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • La casa di produzione West 46TH Films premia i migliori cortometraggi
  • Cosa sai dell’Africa e di chi fugge da guerre e miseria? Scoprilo con il pluripremiato “This in Congo”, inedito in Italia, in onda su Sky Atlantic
  • Finale Miss Pin Up WW2 al Fabulous: l'evento vintage dell'estate!
  • La bufala della raccolta sangue per la leucemia di Riccardo Capriccioli
  • VII edizione del "Karawan – La festa del Cinema Itinerante" dal 20 al 24 giugno 2018
  • L’Accademia "L’arte nel Cuore" approda all’Olimpico con lo spettacolo “Romeo e Giulietta”, interpretato dagli allievi normodotati e diversamente abili
  • Terza proiezione romana per "Senza Distanza", opera prima di Andrea Di Iorio
  • Contrasto alla povertà: presentato il consuntivo del progetto di Salvamamme “Nursery in rete 2.0 & i Bambini crescono”
  • Migranti... sull'Olimpo, nell'originale spettacolo teatrale scritto e diretto da Magda Mercatali
  • “Italia da gustare… Italia più bella”: intervista ad Anthony Peth
  • "Le Famiglie Arcobaleno non esistono"? E la comunità insorge
  • Al via il Gelato Sospeso del Salvamamme: i coni "solidali" con il gusto del sorriso di un bambino
  • Intervista a Vincenzo Bocciarelli: tra cinema e televisione, di ritorno da Cannes in attesa di rivederlo in tv (per la gioia delle fans)
  • M2 Pictures distribuirà in Italia "The Man who killed Don Quixote"
  • Paolo Genovese Presidente di giuria del Magna Graecia Film Festival. Ospite d'onore il regista Oliver Stone
  • Presentati i cinque cocktail che saranno serviti alla 72a edizione del Premio Strega. Tra i finalisti una barlady: oltre il 10 percento delle iscrizioni sono donne
  • Skoppiati, il cortometraggio diretto da Gianluca Tocci è disponibile per l'on demand

About the author

Segnala, commenta, fotografa, videodenuncia, videosegnala, polemizza, inviaci complimenti e/o insulti alla mail info@sitopreferito.it

Related

Il 3 e 4 maggio 2018 saranno Gaeta, Sperlonga e Formia le nuove tappe di “A Spasso con ABC” viaggio inedito nel patrimonio ambientale, archeologico e culturale del Lazio, promosso da Regione Lazio e Roma Capitale e finanziato dall’Unione Europea, e attraverso il quale gli studenti degli istituti si muoveranno sulle orme di Ulisse, ripercorrendo la storia e il mito, toccando con mano le bellezze del territorio.

Sabato 5 maggio alle ore 16:00, Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa si veste dei laboratori e dei materiali di sviluppo che rendono il bambino protagonista della propria scoperta. Un modo per vivere la città a misura dei più piccoli. Per il terzo anno consecutivo la scuola Paolina Poggi, insieme al Centro Educativo di Accoglienza e Solidarietà (C.E.A.S.), scende in piazza per giocare con i bambini e le loro famiglie.

Un intenso ed emozionante fine settimana di ciclismo a Mentana ha caratterizzato lo svolgimento della Granfondo La Garibaldina-Cicli Castellaccio-Memorial Arnaldo e Maurizio Ciccolini-Gran Premio Città di Mentana, giunta alla settima edizione. La Garibaldina si è confermata una manifestazione di grande risalto con uno scopo ben preciso: far divertire i partecipanti di tutte le età ed anche coloro che manifestano sempre il gradimento all’organizzazione magistrale ed inappuntabile del Gruppo Ciclistico Ciccolini Mentana.

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

JOIN THE DISCUSSION