Arredare un ristorante in stile rustico: 3 consigli

Arredare un ristorante in stile rustico: 3 consigli

Siete in procinto di arredare un ristorante in stile rustico ma non sapete da dove cominciare? Lo comprendiamo bene: arredare un ristorante non è come arredare casa propria, bisogna tenere a mente diversi aspetti tutti di vitale importanza. Inoltre, è necessario anche tentare di incontrare il più possibile i gusti dei propri clienti, per rendere le loro serate le più piacevoli possibili. Attenzione però: mai dimenticare di definire la personalità del proprio locale, in modo tale da possa distinguersi dalla massa in breve tempo e con poche tecniche d’arredo.
Ma come fare ad arredare un ristorante in stile rustico? Scopritelo in questa guida attraverso i nostri 3 consigli.

1. Aspetto invecchiato
Lo stile rustico richiama la tradizione e le epoche del passato. Procuratevi alcuni mobili di recupero, invecchiati o da invecchiare. I professionisti in arredamento ristorante Milano, Roma, Genova, consigliano spesso di usare il legno, di qualsiasi tipologia e sfumatura, in quanto davvero molto caratteristico. Potete inserire dei tavoli in legno, ad esempio con decorazioni particolarmente vintage. Evitate di utilizzare materiali o componenti d’arredo dal design troppo estroso e dal colore eccessivamente laccato. Rischiereste, infatti, di andare fuori tema.

2. Pareti e pavimento
Sfruttate le pareti del vostro locale evitando i colori monocromatici. In questo caso, potete ad esempio strutturare le mura a mattoni, affinché si riesca a donare al vostro ristorante un aspetto quasi casalingo. Inoltre, le pareti con mattoni a vista sono anche molto glamour. Per quanto riguarda il pavimento, optate per il cotto, semplice ma ugualmente molto pertinente al vostro design.

3. Luminosità
Anche la luminosità è fondamentale in un ristorante. Come certamente saprete, i ristoranti richiedono una luce soffusa, raccolta, in modo da donare al vostro ambiente una sensazione calda e accogliente. In un ristorante rustico, cercate di strutturare delle ampie vetrate, in modo da accogliere i vostri ospiti con i caldi bagliori del sole tipici delle belle giornate. Se non dovesse essere fattibile, allora acquistate lampade o lampadari dalla luce avvolgente ma sempre romantica.

Potrebbe interessarti anche...

  • Storie della Generazione Z: le Jordan 1
  • Il mito della Fenice attraverso i secoli
  • Alla scoperta della chiave: potente oggetto magico dai molteplici simboli
  • "Abracadabra": la bacchetta magica tra storia e magia
  • Scavi e ricerche a SHAHR-I SOKHTA, la "Pompei d'Oriente": presentati a Unisalento i risultati degli scavi archeologici nel sito iraniano
  • Gli Angeli, tra sacro e profano, fiabe e religione, terra e cielo
  • Visita a Tuscania: campi di lavanda, necropoli e avventure alla Indiana Jones
  • Torre Alfina e bosco del Sasseto: una gita nella Tuscia incantata e gotica
  • Gli gnomi: alla scoperta della creatura più "sfigata" del "piccolo popolo"
  • L’Abbazia di Fossanova: dove San Tommaso d’Aquino ci rimise le penne
  • "Il gatto con gli stivali": decima uscita della collana NPE dedicata al maestro Dino Battaglia
  • Vivere da Alligatore: blues e calvados nella serie noir dai racconti di Massimo Carlotto
  • Debutta la web series animata "Puffins" con Johnny Depp
  • Afghanistan, quinta uscita della collana dedicata al maestro Attilio Micheluzzi
  • Il digitale a servizio dei vinili dimenticati. Suan Edizioni e il recupero dei vinili dimenticati
  • Tra i vicoli della pittoresca Sperlonga
  • Dalla Bibbia alla Apple: storia della "mela"

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION