Arredare un ristorante in stile rustico: 3 consigli

Arredare un ristorante in stile rustico: 3 consigli

Siete in procinto di arredare un ristorante in stile rustico ma non sapete da dove cominciare? Lo comprendiamo bene: arredare un ristorante non è come arredare casa propria, bisogna tenere a mente diversi aspetti tutti di vitale importanza. Inoltre, è necessario anche tentare di incontrare il più possibile i gusti dei propri clienti, per rendere le loro serate le più piacevoli possibili. Attenzione però: mai dimenticare di definire la personalità del proprio locale, in modo tale da possa distinguersi dalla massa in breve tempo e con poche tecniche d’arredo.
Ma come fare ad arredare un ristorante in stile rustico? Scopritelo in questa guida attraverso i nostri 3 consigli.

1. Aspetto invecchiato
Lo stile rustico richiama la tradizione e le epoche del passato. Procuratevi alcuni mobili di recupero, invecchiati o da invecchiare. I professionisti in arredamento ristorante Milano, Roma, Genova, consigliano spesso di usare il legno, di qualsiasi tipologia e sfumatura, in quanto davvero molto caratteristico. Potete inserire dei tavoli in legno, ad esempio con decorazioni particolarmente vintage. Evitate di utilizzare materiali o componenti d’arredo dal design troppo estroso e dal colore eccessivamente laccato. Rischiereste, infatti, di andare fuori tema.

2. Pareti e pavimento
Sfruttate le pareti del vostro locale evitando i colori monocromatici. In questo caso, potete ad esempio strutturare le mura a mattoni, affinché si riesca a donare al vostro ristorante un aspetto quasi casalingo. Inoltre, le pareti con mattoni a vista sono anche molto glamour. Per quanto riguarda il pavimento, optate per il cotto, semplice ma ugualmente molto pertinente al vostro design.

3. Luminosità
Anche la luminosità è fondamentale in un ristorante. Come certamente saprete, i ristoranti richiedono una luce soffusa, raccolta, in modo da donare al vostro ambiente una sensazione calda e accogliente. In un ristorante rustico, cercate di strutturare delle ampie vetrate, in modo da accogliere i vostri ospiti con i caldi bagliori del sole tipici delle belle giornate. Se non dovesse essere fattibile, allora acquistate lampade o lampadari dalla luce avvolgente ma sempre romantica.

Potrebbe interessarti anche...

  • Unicorno: storia di una creatura leggendaria
  • In tour a... Gaeta! Tra montagne, grotte, carceri e tielle!
  • Dai profondi abissi del mare... emerge il Kraken!
  • Alberto Sordi: Antonella Effe, "per me era solamente zio Alberto"
  • Drive In a Cinecittà: dal 3 luglio il cinema all'aperto
  • Johnny Depp sarà Johnny Puff nella web series "Puffins"
  • Eroi della pandemia: un'illustrazione in loro omaggio
  • Ashfall apre l’edizione digitale del Far East Film Festival
  • Indagine sui Giganti: esseri primordiali, incarnazione delle forze della natura
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #3
  • La Llorona, la cupa leggenda di “colei che piange”
  • Al via il bando gratuito per corti realizzati in quarantena per il Festival “A casa con Oberon Media”
  • L'artista e fumettista Christian Cordella firma la locandina di "Cobra non è", su Prime Video il 30 aprile
  • Visioninmusica "Live at home": protagonista è Pilar
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #2
  • "Cobra non è": esce su Amazon Prime il 30 aprile l'esordio alla regia di Mauro Russo
  • La spada tra storia, miti e leggende
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #1
  • Il documentario ”Messi – Storia di un campione”, diretto da Âlex de la lglesìa, da domenica 29 marzo nel catalogo di Amazon Prime

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION