TIVOLI: Il “Palondoria” non fa sconti nemmeno al Baccelli

Prima della sosta forzata causa neve e Final Four, ci eravamo lasciati con una formazione imbattuta fra le mura della Palestra Stefoni di Palombara, e con a ruolino una sola e unica sconfitta contro la capolista Quintilia nella partita d’esordio di campionato al Baccelli.
Un mese dopo, circa, la musica non cambia e anche il Palocco deve inchinarsi sotto i colpi del “Palondoria”, stavolta fra le mura casalinghe del Baccelli di Tivoli. Nel primo set le ragazze amarantoblu guidate da mister Fiorentini partono con il freno tirato e alla fine cedono il set alle ospiti per 25-20.
Si cambia campo e la musica cambia. Il “Palondoria” prende in mano le redini del gioco e per il Palocco non c’è nulla dare. Prima il secondo set, poi il terzo e il quarto ed ultimo in discesa vinto agevolmente per 25-10.
Adesso è ora di dimostrare la propria forza anche fuori le mura casalinghe, e sabato 3 marzo la formazione amarantoblu sarà ospite delle ragazze del Sora, presso la moderna struttura del PalaGlobo “Luca Polsinelli” che ospita anche le gare di A2 della formazione maschile locale.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION