TIVOLI: 100 città per la Pace in Medio Oriente

Il Comune di Tivoli ha aderito a “100 città per la pace in Medio Oriente”, il programma di iniziative del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani. Lo ha deciso la giunta comunale, nell’ultima riunione.
Il programma si pone l’obiettivo di costruire una coalizione di almeno cento Comuni, Province e Regioni italiane decise a lavorare, con realismo, per la pace tra israeliani e palestinesi con iniziative concrete di solidarietà e cooperazione e, contemporaneamente, di saldare questo impegno con quello delle istituzioni locali europee impegnate sugli stessi obiettivi.
L’ iniziativa ricorre nel 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e nell’Anno europeo del dialogo interculturale e si pone in diretta continuità e sintonia con l’impegno per la pace del Comune di Tivoli.
“Condividiamo pienamente le motivazioni del programma ” ha spiegato il Sindaco Giuseppe Baisi – che si propone di rafforzare l’impegno dell’Italia e dell’Europa in questa regione così difficile e importante per la pace nel mondo, partendo da quelle comunità locali dove cittadini e istituzioni possono ritrovarsi e agire concretamente. Crediamo in modo convinto nella necessità di sostenere i palestinesi e gli israeliani che stanno lavorando per la pace e la riconciliazione tra i due popoli, costruendo nuovi ponti, nuove occasioni d’incontro, dialogo e cooperazione. Per questo L’Amministrazione comunale, partecipando attivamente all’iniziativa, si impegnerà con continuità per la pace in Medio Oriente, coinvolgendo il proprio territorio mediante programmi di solidarietà e di cooperazione decentrata, di promozione del dialogo e della comprensione tra i popoli, di sensibilizzazione e mobilitazione dell’opinione pubblica”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION