Sant’Angelo Romano. Edizione 2015 del concorso canoro “Voci per un sogno”

voci per un sognoUna bellissima serata quella di sabato 13 giugno 2015 a Sant’Angelo Romano dove si è svolta l’edizione 2015 di Voci per un sogno, ripetendo e migliorando il successo delle precedenti edizioni per la qualità dello spettacolo e per partecipazione di pubblico.

Una manifestazione canora, presentata da Roberto Littarru e Davide La Rosa, pensata e realizzata dall’Associazione Progetto Spirito Libero, il sogno di Claudio – ONLUS che, utilizzando la musica come strumento di aggregazione, è finalizzata a raccogliere fondi per i progetti in Etiopia ed in Italia che l’Associazione sta realizzando per rendere possibile il sogno di Claudio Terenzi.

Sono stati dodici i cantanti provenienti da tutto il Lazio che si sono sfidati sul palco mettendo in mostra le loro doti canore di altissimo livello. Vincitrice del concorso canoro, assicurandosi il buono spesa da € 350, Cristina Margherita una ragazza di 21 anni di Frosinone con la canzone “A song for you” di Donny Hathaway, seconda classificata Monia Di Giovanni di Roma con la canzone “Notturno” di Mia Martini e terza classificata Roberta Frioni di Alatri (FR) con la canzone“Impressioni di settembre” della P.F.M.

 

voci per un sogno2

 

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION