PALOMBARA: Francesco Suriano presenta Il pugile e la ballerina

Il pugile e la ballerina il film drammatico di Francesco Suriano sarà il protagonista dell’appuntamento di domenica (22 febbraio ore 18) con “Incontro con gli autori” al Cinema Nuovo Teatro di Palombara Sabina.

L’iniziativa promossa per l’ottavo anno consecutivo da Silvio Luttazi (patron del Festival delle Cerase) e curata dal giornalista Franco Montini (direttore artistico) prevede dibattiti dal vivo con i protagonisti del cinema italiano. E questa volta le luci dello schermo della piccola sala della provincia romana si accenderanno per ospitare un altro “film fantasma”. Pellicole italiane senza una distribuzione forte che escono in poche sale e che rapidamente vengono cancellate dalle programmazioni. Opere prime e seconde, tutte produzioni low budget, uscite al cinema nel giro di poche settimane alla fine del 2008 senza pubblicità e senza la possibilità di avvalersi del “passaparola” o di qualche riga su un giornale. Tra queste pellicole c’è anche l’amore impossibile tra un etero ed un gay descritta da Francesco Suriano, che secondo i dati Cinetel è riuscita ad incassare poco più di cinquemila euro al botteghino.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION