Ostuni: storia e origini della città bianca

Ostuni: storia e origini della città bianca

Ostuni è una delle città più suggestive della Puglia, denominata “la Città Bianca” per la luminosità dei suoi muri a calce. Essa sorge su un colle situato a 200 metri d’altezza sul livello del mare, che delimita il confine tra la penisola salentina e la Murgia meridionale. Paesaggi unici e inconfondibili caratterizzano il posto, ricco di piccole abitazioni tinteggiate a calce e aggrovigliate in un susseguirsi di vicoli e corti dal fascino unico e irripetibile.
Sono sempre di più i turisti che visitano la città trovando sistemazione nei numerosi hotel, case vacanza, residence e b&b a Ostuni in ogni periodo dell’anno. Ecco alcune informazioni sulla storia e origini della città bianca.

Il bianco di Ostuni

Fin dall’antichità, la città di Ostuni è denominata la Città Bianca per via della calce bianca, materiale per eccellenza di facile reperibilità utilizzato dagli abitanti del posto per la costruzione di case ed edifici. Per questo motivo, la peculiarità del posto è senza dubbio quella di trovarsi immersi in un paesaggio dove tutto è incredibilmente bianco e luminoso, in particolar modo il centro storico della città.

Le origini della città: la calce e la peste

La storia della città bianca risale al Medioevo, periodo in cui la città era sotto la dominazione della famiglia Zevallos, che l’aveva acquistata precedentemente dagli Asburgo, che furono costretti a vendere la città a causa delle forti perdite derivate dalla sconfitta nella guerra dei trent’anni. In questo periodo storico risale l’epidemia di peste, che colpì duramente Ostuni riducendola a circa 10 mila abitanti. La città fu a rischio di una totale devastazione, che venne scongiurata dalla calce bianca. Il materiale, grazie alle sue proprietà antisettiche e disinfettanti, evitò la propagazione dell’epidemia, salvando la città. Per questo motivo gli abitanti del posto sono molto legati al materiale, che dona una colorazione candida agli edifici diventando l’emblema del posto.

Inserito da: WalterW
Sito Web: http://www.allombradegliulivi.it/

Potrebbe interessarti anche...

  • Il gatto: alla scoperta del misterioso e affascinante felino
  • I mille volti dei vampiri, creature non-morte che... non passano mai di moda!
  • Storie della Generazione Z: le Jordan 1
  • Il mito della Fenice attraverso i secoli
  • Alla scoperta della chiave: potente oggetto magico dai molteplici simboli
  • "Abracadabra": la bacchetta magica tra storia e magia
  • Scavi e ricerche a SHAHR-I SOKHTA, la "Pompei d'Oriente": presentati a Unisalento i risultati degli scavi archeologici nel sito iraniano
  • Gli Angeli, tra sacro e profano, fiabe e religione, terra e cielo
  • Visita a Tuscania: campi di lavanda, necropoli e avventure alla Indiana Jones
  • Torre Alfina e bosco del Sasseto: una gita nella Tuscia incantata e gotica
  • Gli gnomi: alla scoperta della creatura più "sfigata" del "piccolo popolo"
  • L’Abbazia di Fossanova: dove San Tommaso d’Aquino ci rimise le penne
  • "Il gatto con gli stivali": decima uscita della collana NPE dedicata al maestro Dino Battaglia
  • Vivere da Alligatore: blues e calvados nella serie noir dai racconti di Massimo Carlotto
  • Debutta la web series animata "Puffins" con Johnny Depp
  • Afghanistan, quinta uscita della collana dedicata al maestro Attilio Micheluzzi

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION