MONTEROTONDO: Costi del servizio interamente coperti dalla TIA

Nessuna relazione tra l’aumento della TIA e la situazione societaria di “Nuova Era” S.p.a., ex soggetto gestore del servizio. Lo ribadisce fermamente l’Amministrazione comunale, precisando che l’indicazione della tariffa operata dal Servizio Entrate è stata definita con riferimento ai costi che saranno effettivamente sostenuti nel corso dell’anno dal nuovo gestore, l’Azienda Pluriservizi Monterotondo, per garantire il regolare svolgimento del servizio e ciò in applicazione di quanto disposto dal D.Lgs n. 22 del 1997.

Costi del servizio determinati per il 50% dalle spese per il personale in servizio, definite dalla piena applicazione di quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale, per il 32% dal conferimento dei rifiuti in discarica, i cui importi sono definiti dalla Regione, e per il restante 18% per le spese di gestione (carburanti, manutenzione mezzi, polizze assicurative ecc.).
L’incremento dei costi a carico della cittadinanza e delle imprese, perciò, non è affatto imposto da retaggi pregressi quanto dal pieno rispetto della normativa in materia di Lavoro e sicurezza, dall’obiettivo del raggiungimento del 50% di differenziazione dei rifiuti nelle zone servite dal sistema di raccolta “porta a porta” (da estendere all’intera zona dello Scalo) e dall’obbligo imposto dal decreto legislativo citato, secondo il quale i costi del servizio di igiene ambientale devono essere interamente coperti dai ricavi della tariffa.
“Le critiche e i sospetti mossi da esponenti della minoranza sono inconsistenti – afferma il sindaco Lupi – la verità è che l’affidamento dei servizi operativi ad APM e quelli di riscossione della tariffa all’Ufficio tributi comunale evita che sui cittadini gravino costi generali e utili d’impresa che sarebbero invece dovuti nel caso in cui il servizio fosse stato affidato ad un altro soggetto, pubblico o privato. Ne è prova il fatto che là dove il servizio, strutturato in maniera del tutto analoga al nostro, è stato affidato a seguito di gara, anche recentemente e nella nostra stessa Regione come nel caso di diverse realtà territoriali omogenee alla nostra, il costo convenzionale a carico dei cittadini è notevolmente superiore a quello sostenuto dai monterotondesi, anche considerando l’aumento di quest’anno. In ogni caso, in osservanza dei principi di equità nei confronti di tutti i contribuenti, la politica di recupero di ogni residua sacca di evasione sarà ancor più rigorosa di quanto già non fosse nel passato”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION