MENTANA: Coltivava marijuana: arrestato un allevatore

Si prendeva cura dell’orto troppo meticolosamente perché fosse coltivato solo a mangime per animali da fattoria. Inoltre M.M., un 35enne romano con precedenti penali, allevatore e custode di un’azienda agricola, non seguiva orari prestabiliti per prendersi cura del bestiame e del raccolto, dal momento che doveva dedicarsi alla coltivazione di 20 piante di marijuana all’interno della boscaglia. Gli agenti del commissariato Prenestino hanno notato che M.M. si muoveva con assidua frequenza tra un bar di Centocelle, frequentato da tossicodipendenti, e un’azienda agricola a Mentana. L’uomo, inoltre, aveva cura di riempire taniche d’acqua per portarle nella boscaglia, al di là della stalla. E così, dopo servizi d’appostamento e pedinamento, gli agenti della Polizia hanno fatto irruzione all’interno del capannone. All’interno hanno trovato non solo animali, attrezzi agricoli e mangime, ma anche vasi, fertilizzanti speciali, sacchetti di plastica e un bilancino di precisione che ha insospettito gli agenti. Oltrepassato il cancello della stalla, i poliziotti hanno notato un cancello d’accesso al bosco chiuso con un lucchetto. Una volta aperto i poliziotti hanno individuato 20 piante di marijuana. M.M. è stato arrestato per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION