MENTANA: 160mila euro, la vecchia amministrazione non pagava le bollette!

mentana

mentana veduta del castello

La passata amministrazione di Mentana non pagava le utenze. Per tutto lo scorso anno la Destra ha, infatti, “dimenticato” di saldare le bollette dell’illuminazione pubblica, dell’energia elettrica e del gas degli edifici comunali, compresi quelli scolastici. Nel corso del 2010 sono state evase utenze per oltre 160mila euro. Per questo la Giunta Lodi, a pochi mesi dal suo insediamento, è stata costretta ad utilizzare parte del disavanzo amministrativo di 806mila euro per coprire i debiti fuori bilancio. Dopo aver verificato che nonostante i continui solleciti inoltrati al Comune di Mentana da parte delle aziende erogatrici dei servizi, gli amministratori non avevano regolarizzato i pagamenti ed evitare il distacco delle utenze, con delibera n. 74 del 5 settembre 2011, ha destinato gli oltre 160mila euro necessari al pagamento delle vecchie fatture.

“E’ l’ennesima brutta sorpresa che ci hanno fatto i vecchi amministratori – spiega il sindaco di Mentana, Altiero Lodi ” non solo siamo rimasti in dissesto finanziario a causa della loro incapacità di gestire il Comune, ma abbiamo addirittura rischiato che la città restasse al buio e senza riscaldamento negli edifici pubblici e nelle scuole per colpa della loro superficialità. Un comportamento davvero da incoscienti – continua Lodi – perché un bravo amministratore deve sempre pensare al bene dei propri cittadini e utilizzare i fondi a disposizione prima di tutto per garantire i servizi più elementari e la sicurezza invece che per spese discutibili e spesso inutili”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION

Comments

  • Sarah 4 ottobre 2011 at 19:56

    Ma quando cambierà questo paese se così si può definire lasciato nel dissesto totale ci vergognamo quando vengono a trovarci da fuori…….

    Reply
  • max 2 ottobre 2011 at 18:39

    Cominciamo bene….

    Reply