GUIDONIA: Udc e Api, è urgente potenziare il sistema infrastrutturale dell’hinterland tiburtino

Michele Pagano

«C’è un problema reale e concreto che, quotidianamente, penalizza il comparto produttivo locale e i residenti: la carenza infrastrutturale e un insufficiente servizio di trasporto pubblico – dichiara Michele Pagano,  capogruppo Udc -.  Si tratta di un problema che si trascina da anni e, rispetto al quale, sia l’amministrazione di Guidonia Montecelio sia quella di Tivoli, devono, necessariamente e possibilmente congiuntamente, elaborare proposte che, nel breve e medio tempo, consentano di decongestionare il sistema viario locale, in particolare la strada regionale Tiburtina, e potenziare l’offerta di trasporto pubblico, in alternativa a quello privato». Anche Filippo Lippiello, capogruppo di Alleanza per l’Italia, evidenzia «le diseconomie che l’attuale stato di congestionamento delle arterie stradali comporta al sistema produttivo dell’hinterland tiburtino. Si tratta di costi aggiuntivi da sommare a quello finale dei prodotti trasportati che, proprio per questo, sono meno competitivi in un mercato sempre più globalizzato e competitivo. Mettersi attorno ad un tavolo tecnico per verificare possibili soluzioni che consentano di migliorare la viabilità è, ormai, una necessità avvertita non solo dagli imprenditori, ma pure dal singolo cittadino che deve raggiungere e tornare dalla Capitale per motivi di lavoro o di studio».

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION