GUIDONIA: Inaugurata la palestra comunale

“Una struttura primaria e centrale viene restituita ai giovani di Guidonia Montecelio”. E’ il commento del consigliere provinciale e capogruppo Pdl a Guidonia Montecelio Marco Bertucci, intervenuto oggi pomeriggio all’inaugurazione della palestra comunale di via Po.
“Era necessario un intervento sostanziale per restaurare l’edificio dopo tanti anni – ha aggiunto Bertucci – e renderlo agibile nelle migliori condizioni. Adesso auspichiamo che chi gestirà la palestra polifunzionale si adopererà velocemente per erogare i servizi alla cittadinanza. La struttura inaugurata oggi è di grande qualità, e per la collettività di Guidonia rappresenta senza dubbio un valore aggiunto”.
I lavori alla palestra comunale di via Po hanno riguardato il rifacimento del pavimento antitrauma in linoleum, la sistemazione della copertura della struttura, l’impianto elettrico, di illuminazione e quello termico. Inoltre sono state realizzate la vetrata nella parte superiore di una parete, gli spogliatoi per gli atleti locali, ospiti e arbitri, e gradinate, e sono stati acquistati arredamento e attrezzature sportive.
Soddisfatto anche il sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis: “Questa palestra è una delle poche strutture che Guidonia possiede e per tanti anni è rimasta incompleta e inutilizzata. Adesso con gli interventi effettuati ha recuperato la massima funzionalità e potrà garantire un ampio servizio alla cittadinanza, in particolare ai giovani e alle scuole”.

“Una struttura primaria e centrale viene restituita ai giovani di Guidonia Montecelio”. E’ il commento del consigliere provinciale e capogruppo Pdl a Guidonia Montecelio Marco Bertucci, intervenuto oggi pomeriggio all’inaugurazione della palestra comunale di via Po. “Era necessario un intervento sostanziale per restaurare l’edificio dopo tanti anni – ha aggiunto Bertucci – e renderlo agibile nelle migliori condizioni. Adesso auspichiamo che chi gestirà la palestra polifunzionale si adopererà velocemente per erogare i servizi alla cittadinanza. La struttura inaugurata oggi è di grande qualità, e per la collettività di Guidonia rappresenta senza dubbio un valore aggiunto”.

I lavori alla palestra comunale di via Po hanno riguardato il rifacimento del pavimento antitrauma in linoleum, la sistemazione della copertura della struttura, l’impianto elettrico, di illuminazione e quello termico. Inoltre sono state realizzate la vetrata nella parte superiore di una parete, gli spogliatoi per gli atleti locali, ospiti e arbitri, e gradinate, e sono stati acquistati arredamento e attrezzature sportive.

Soddisfatto anche il sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis: “Questa palestra è una delle poche strutture che Guidonia possiede e per tanti anni è rimasta incompleta e inutilizzata. Adesso con gli interventi effettuati ha recuperato la massima funzionalità e potrà garantire un ampio servizio alla cittadinanza, in particolare ai giovani e alle scuole”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION