Ciabatti vola in America tra le braccia di Miss New York


Che ci fa Marcello Ciabatti abbracciato a Miss New York? Già conosciamo il noto presentatore, pittore, organizzatore di eventi culturali Marcello Ciabatti, ma vederlo sorridente tra le braccia di una bellissima americana fa nascere curiosità e un pizzico di invidia.

La foto è stata scattata a New York, dove all’Artexpò Ciabatti ha tenuto una personale, riscuotendo un successo oltre le aspettative. Gli oltre 70.000 visitatori dell’imponente kermesse artistica newyorkese hanno confermato l’importanza a livello internazionale della rassegna che si svolge ogni anno a fine marzo. Ciabatti non è nuovo a esposizioni delle sue opere in grandi manifestazioni. E’ già stato protagonista infatti in varie collettive sempre organizzate dalla romana Tecnomedia in cinque precedenti edizioni dell’Artexpo di New York, poi a quelle di San Francisco e Miami, alla Biennale di Parigi, a Gent in Belgio, a Colonia, a Montecarlo e alla Biennale fiorentina alla Fortezza da Basso.

ciabatti-new-york-mentana-sitopreferito

Ma quest’anno era una personale tutta sua e la Tecnomedia ha allestito uno spazio espositivo che con le grandi opere realizzate da Ciabatti è stato visitato da un impressionante numero di appassionati di arte, galleristi, critici, giornalisti, collezionisti. Centinaia di persone hanno voluto farsi fotografare con Ciabatti e lo sfondo delle due opere composte da dieci tele che accostate rappresentano lo skyline di New York visto attraverso l’enorme arcata del ponte di Brooklin.

La manifestazione è stata movimentata dall’arrivo dell’appena eletta Miss New York seguita da uno stuolo di fotografi, operatori tv che come location hanno scelto proprio lo spazio espositivo di Ciabatti e come fondale proprio la grande opera di ciabatti.

“E’ stata una esperienza magnifica essere circondato da tutto quell’affetto e ammirazione per il proprio lavoro”, ha commentato Ciabatti che adesso è tornato a casa e alla sua galleria d’arte, la Nuova Arcadia, che si è spostata: non più Monterotondo ma un ritorno a casa, a Mentana, dove la sua nuova galleria – in via Amendola 97 – verrà presto riaperta al pubblico e agli appassionati di arte.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION