Cartucce per stampanti: come scegliere la più adatta

Cartucce per stampanti: come scegliere la più adatta

Le cartucce per stampanti non sono tutte uguali ma si differenziano per tipologia, livello di prestazioni e prezzo. Esistono tre diversi tipi di cartucce, ovvero quelle originali, compatibili e rigenerate,

Cartucce originali

Le cartucce originali sono sviluppate dalla casa madre (ovvero l’azienda produttrice della stampante) per ogni specifico modello. Sono l’alternativa più performante e affidabile ma anche la più costosa. La sostituzione di tutti e quattro i serbatoi (i quattro colori principali nero, ciano, giallo e magenta) può arrivare a costare anche più della stessa stampante; d’altra parte, le originali sono garanzia di funzionamento ottimale e senza inconvenienti tecnici.

Cartucce compatibili

Le cartucce compatibili sono molto diffuse e si dimostrano da anni la soluzione più gettonata e nota per i consumatori. Si tratta di serbatoi messi in commercio da aziende differenti dalle produttrici ufficiali e che possono integrarsi indifferentemente con più modelli della stessa marca. Il costo delle compatibili è nettamente più basso rispetto a quello delle originali ma esse, a volte, possono palesare inconvenienti tecnici come il mancato riconoscimento da parte del dispositivo di stampa, che costringe alla sostituzione (senza utilizzo) della cartuccia. La credenza diffusa secondo cui le cartucce compatibili possano danneggiare la stampante, invece, è da considerare totalmente infondata.

Cartucce rigenerate

Le cartucce rigenerate sono vecchie cartucce Canon, Hp, Epson, ecc. originali e recuperate; esse si configurano come la possibilità più apprezzata da quanti hanno a cuore la questione ambientale. Le recell, infatti, sono la soluzione virtuosa e che rispetta l’ambiente, emblema di un modello di produzione orientato alla compatibilità e all’impatto zero. I vecchi serbatoi originali vengono recuperati, riparati, le componenti monouso vengono sostituite e, dopo essere stati riempiti, sono immessi nuovamente sul mercato, assicurando performance pressoché equiparabili a quelle delle originali ma a un costo di mercato molto inferiore ed allungando il ciclo di vita di materiali classificati come rifiuti speciali e, in quanto tali, di difficile smaltimento.

Potrebbe interessarti anche...

  • Le Fate: origini, storia, tipologie e curiosità delle donne immortali a cavallo tra il mondo segreto ed il nostro
  • Video. "Mai dire bau! Pillole di educazione cinofila": #1 Il marker
  • Arriva su Netflix "Sulla mia pelle. Gli ultimi 7 giorni di Stefano Cucchi"
  • Rome Bondage Week: Arte, Eros e Performance a Roma dal 20 al 23 settembre con ospiti da tutto il mondo
  • Amore a quattro zampe. Wolf, Sally, Elsa, Precious Paws Atreju: le loro storie
  • Al Giffoni Film Festival, #I DOG YOU conquista le celebrities: da Anna Valle al Trio Medusa, da Ferzan Ozpetek a Victoria Cabello
  • #I DOG YOU al Giffoni Film Festival
  • Marco Giallini nel video di "La vita è una", nuovo singolo del "Muro del canto"
  • Netflix lancia Smart Downloads, il download intelligente
  • "A Christmas Carol" vince il premio Studio Universal. Andrà in onda nella trasmissione "A noi piace corto"
  • "Un amico non si abbandona": Michele Zarrillo testimonial per la campagna contro l'abbandono estivo degli animali domestici
  • Finale del Concorso Nazionale Miss Pin Up WW2: vince la bellezza vintage!
  • Ginnastica in Festa 2018: Vanessa Ferrari, Marco Lodadio e Lorenzo Galli hanno incontrato i fan alla Fiera di Rimini
  • La giovanissima attrice romana Letizia Pinocci presto ad Hollywood con "The White Stallion" ricevuta dall'ambasciatore di Monte-Carlo con il cast del film "Mission Possible"
  • Amore a quattro zampe. Gli amici pelosi dei nostri lettori si raccontano
  • La casa di produzione West 46TH Films premia i migliori cortometraggi
  • Cosa sai dell’Africa e di chi fugge da guerre e miseria? Scoprilo con il pluripremiato “This in Congo”, inedito in Italia, in onda su Sky Atlantic

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION