Burlesque e champagne, Piazza di Spagna s’illumina con le dive del Caput Mundi

Burlesque e champagne, Piazza di Spagna s’illumina con le dive del Caput Mundi

L’arrivo in auto d’epoca a Trinità dei Monti, i paparazzi, le rolls royce e lo champagne, la parata giù per la scalinata di Piazza di Spagna e ilpubblico: oltre un migliaio di persone nel weekend hanno salutato e accolto i trenta artisti giunti da ogni parte del mondo. Tutto questo e molto altro ancora è il Caput Mundi International Burlesque Award, manifestazione fortemente voluta da Albadoro Gala e Silvio Cossi, direzione artistico-creativa dell’evento svoltosi al Roma Eventi di via Alibert. E il carnevale per il pubblico giunto, non è che un pretesto! La platea vestita a festa presente in cima alla scalinata più celebre d’Italia nella sera di sabato, ha salutato l’arrivo delle performer, giunte in centro su lussuose autovetture di metà 900 come Rolls Royce Silver Cloud e Wraith dal ’54 al ’61 offerte da Ghisu Luxury Rent e anche da collezionisti come Alessandro Conti, presente con una Citroen del 1919 e una Fiat 1100 del 1923 detta “musone”. Tutti in rigoroso dress code anni’20d’ispirazione gatzbiana, che neanche Francis Scott Fitzgerald avrebbe potuto descrivere meglio.

Sfilano sulla scalinata come dive d’altri tempi: la Miss Exotic World in carica da Las Vegas Medianoche, la pantera tedesca Asha Jones, la morbida Angelina Angelic da Praga, i finlandesi e tangheri acrobatici Miss Acrolicious e Handsom Stark, lo statunitense e Mister BoylesqueRussell Bruner, la russa Katrin Gajndr bella come una bambola di porcellana, la svizzera Flower Bel, la francesce Betty Crispy direttamente dal Moulin Rouge, lo statuario libanese Eli El Sultan, il giovane e talentuoso Albah Bernaux, seguiti dalle giovani newcomer (nuove proposte)protagoniste della gara: Imi Silly Noir, MadCat, Lulù Applecheek, Cocò Le Mokò e la francese Rubis Harley, che nella sera di venerdì ha trionfato sulle colleghe, guadagnandosi la corona di Papessa 2018 realizzata da Jan Eneskey. Premio della critica all’italiana Cocò Le Mokò, premiata da una rappresentanza di giornalisti, insieme all’artista dei chiodi Giorgia Botticelli, che per l’occasione ha realizzato un’opera con6476 chiodi ricoperti di strass.

Un plauso ai mattatori delle due serate, la puntale Marty Maraschino il venerdì, comica ed elegante in egual misura, seguita nella serata di sabato dal grande ritorno sulle scende del cabarettista Gianfranco Phino, entrambi coadiuvati da una coppia di disturbatori d’eccezione:Jesus, cantante e paroliere dalla battuta pronta e l’indomito Azzurro Fumo, dagli occhi di ghiaccio e dall’umorismo tipico di quei film muti non ancora a colori e terribilmente divertenti. Durante tutto il weekend, hanno tenuto banco le sonorità swing della band aquilana Crazy Stompin’Club, sestetto di maestri musicisti accompagnato da tre voci femminili da usignolo. Al termine della due giorni al Roma Eventi, spazio anche a un djset d’eccezione con i vinili di mister Virgil DeNice, uomo simbolo dell’intrattenimento retrò in Italia e presente al festival anche come giurato, accanto alle due signore del burlesque moderno, Medianoche e Mosh… proprio queste due, accolte dalla meravigliosa location di Residenza di Ripetta sono state il fiore all’occhiello e vere protagoniste dell’intera macchina organizzativa messa in piedi dalla SDC Service. Al termine del weekend tutto il cast, tra arrivi e ripartenze, ha festeggiato la fine della kermesse a San Lorenzo, nel club di primo ‘900 La Conventicola degli Ultramoderni, diretto dai padroni di casa Mirkaccio Dettori e Maria Freitas.

“Una grande libertà e un grande contatto con se stesso e con il proprio corpo. Questa è anche un’interessante risposta alla violenza, perché ritengo che quando si ha coscienza di se stessi, si è ancor più capaci di identificare il mostro”, con queste parole Imma Battaglia commenta lo spettacolo, dopo aver assistito con Eva Grimaldi al suo fianco, ad uno spettacolo di burlesque per la prima volta, mentre tra la folla si scorge anche il modello napoletano Alecksandro.

Sfoglia la Gallery del Caput Mundi International Burlesque Award

Foto Credits: Pietro Piacenti – Flavia Lucidi

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Le Fate: origini, storia, tipologie e curiosità delle donne immortali a cavallo tra il mondo segreto ed il nostro
  • Video. "Mai dire bau! Pillole di educazione cinofila": #1 Il marker
  • Arriva su Netflix "Sulla mia pelle. Gli ultimi 7 giorni di Stefano Cucchi"
  • Rome Bondage Week: Arte, Eros e Performance a Roma dal 20 al 23 settembre con ospiti da tutto il mondo
  • Amore a quattro zampe. Wolf, Sally, Elsa, Precious Paws Atreju: le loro storie
  • Al Giffoni Film Festival, #I DOG YOU conquista le celebrities: da Anna Valle al Trio Medusa, da Ferzan Ozpetek a Victoria Cabello
  • #I DOG YOU al Giffoni Film Festival
  • Marco Giallini nel video di "La vita è una", nuovo singolo del "Muro del canto"
  • Netflix lancia Smart Downloads, il download intelligente
  • "A Christmas Carol" vince il premio Studio Universal. Andrà in onda nella trasmissione "A noi piace corto"
  • "Un amico non si abbandona": Michele Zarrillo testimonial per la campagna contro l'abbandono estivo degli animali domestici
  • Finale del Concorso Nazionale Miss Pin Up WW2: vince la bellezza vintage!
  • Ginnastica in Festa 2018: Vanessa Ferrari, Marco Lodadio e Lorenzo Galli hanno incontrato i fan alla Fiera di Rimini
  • La giovanissima attrice romana Letizia Pinocci presto ad Hollywood con "The White Stallion" ricevuta dall'ambasciatore di Monte-Carlo con il cast del film "Mission Possible"
  • Amore a quattro zampe. Gli amici pelosi dei nostri lettori si raccontano
  • La casa di produzione West 46TH Films premia i migliori cortometraggi
  • Cosa sai dell’Africa e di chi fugge da guerre e miseria? Scoprilo con il pluripremiato “This in Congo”, inedito in Italia, in onda su Sky Atlantic

About the author

Segnala, commenta, fotografa, videodenuncia, videosegnala, polemizza, inviaci complimenti e/o insulti alla mail info@sitopreferito.it

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

JOIN THE DISCUSSION