TIVOLI: Along Came Jazz

Domenica 28 giugno a Tivoli (chiostro di Villa d’Este, ore 21:30, ingresso gratuito) la 15a edizione di Along Came Jazz. La manifestazione, organizzata dall’associazione Costa delle Forma con il contributo e il patrocinio del Comune di Tivoli e della Regione Lazio propone per l’edizione 2009 un concerto soltanto, ma di caratura planetaria. Il quartetto è guidato dal sassofonista, flautista e compositore Roscoe Mitchell, mitico componente dell’Art Ensemble of Chicago (il gruppo si esibì a Tivoli una trentina di anni fa), appartenente al seminale “giro” dell’AACM, associazione cooperativistica nata nel ’65 nella “città del vento” per promuovere gli artisti afroamericani. Tra i padri fondatori dell’AACM spiccano Muhal Richard Abrams, Anthony Braxton e Leo Smith.
Il lessico dei jazzisti d’avanguardia chicagoani si distingue dalle proposte dei coevi colleghi newyorchesi, pur condividendone rabbia e orizzonti politico/culturali. Si accentuano i riferimenti a Madre Africa (fin dai costumi). Le reminiscenze tribali non cozzano con gli influssi della scuola accademica europea, dando forma a prototipici sincretismi: si intersecano parentesi colte e complesse “addizioni metriche” africano/occidentali, vecchia polifonia neworleansiana e frenetico be bop, umori soul/blues/gospel e free radicale.
Il gruppo di Roscoe Mitchell aggiorna l’innovativo “manifesto” partorito dall’AACM quasi mezzo secolo fa.
Nella 15a edizione di Along Came Jazz ricordiamo Billie Holiday (Lady Day), Lester Young (Pres), Sidney Bechet e Charles Mingus: i primi tre scomparsi nel ’59, l’ultimo nel ’79.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION