SANT’ORESTE: L’anello di Santa Romana e i misteriosi Meri del Soratte

Sabato 8 ottobre 2011, in occasione della “Festa di Sant’Edisto”, patrono del paese, l’Associazione Culturale “Avventura Soratte”, in convenzione con la Provincia di Roma ed il patrocinio del Comune di Sant’Oreste, propone l’iniziativa “L’anello di Santa Romana e i misteriosi Meri del Soratte”, escursione guidata in uno dei luoghi più suggestivi, affascinanti e meno frequentati della Riserva Naturale del Monte Soratte. Al termine della passeggiata, i partecipanti potranno pranzare nelle caratteristiche taverne del borgo, con piatti tipici quali gnocchetti con fagioli, pecora bollita, maialino al forno, ecc.; il tutto, ovviamente, annaffiato da buon vino. Nel primo pomeriggio, inoltre, ci si potrà godere la sfilata in costume medievale del Gruppo Storico, con tamburini e sbandieratori, e vedere la mostra nazionale d’artigianato “Il coltello d’arte”, allestita nelle sale del Museo Naturalistico (Palazzo Caccia-Canali). Insomma, un’ottima opportunità per trascorrere una bella giornata tra natura, enogastronomia e folklore.
Itinerario. Partendo da Piazza Italia, un suggestivo sentiero ad anello, nel fitto della lecceta, ci condurrà presso la chiesa rupestre dedicata a Santa Romana, nel versante orientale del Monte Soratte. Ricavata all’interno di una grotta finemente concrezionata, questa struttura conserva ancora oggi una vasca marmorea che raccoglie lo stillicidio naturale di un’acqua  “miracolosa”, il cui potere galattoforo è sempre stato oggetto di venerazione e di pellegrinaggio da parte delle donne dei paesi vicini. Sarà questa l’occasione per visitare anche i “Meri”, le tre impressionanti voragini carsiche conosciute sin dai tempi di Plinio il Vecchio, secondo il quale questi inghiottitoi rappresentano le vie di accesso al Regno degli Inferi.
Programma riassuntivo:
Ore 9.30: appuntamento in Piazza Italia (davanti al centro informazioni della Provincia di Roma);
Ore 9.45: partenza escursione (Disliv.: 200 m ; Difficoltà: Medio-Facile ; Interesse: Geologico, Mitologico, Religioso; Durata: 3 ½ h ; Abbigliamento: scarpe da trekking, acqua; Bambini: sì; Persone con difficoltà motorie: no);
Ore 13.00: fine escursione.
Prenotazioni obbligatorie: 329.8194632 ” Contributo pro-capite: € 3,00 ” Info: www.avventurasoratte.com.

Sabato 8 ottobre 2011, in occasione della “Festa di Sant’Edisto”, patrono del paese, l’Associazione Culturale “Avventura Soratte”, in convenzione con la Provincia di Roma ed il patrocinio del Comune di Sant’Oreste, propone l’iniziativa “L’anello di Santa Romana e i misteriosi Meri del Soratte”, escursione guidata in uno dei luoghi più suggestivi, affascinanti e meno frequentati della Riserva Naturale del Monte Soratte. Al termine della passeggiata, i partecipanti potranno pranzare nelle caratteristiche taverne del borgo, con piatti tipici quali gnocchetti con fagioli, pecora bollita, maialino al forno, ecc.; il tutto, ovviamente, annaffiato da buon vino. Nel primo pomeriggio, inoltre, ci si potrà godere la sfilata in costume medievale del Gruppo Storico, con tamburini e sbandieratori, e vedere la mostra nazionale d’artigianato “Il coltello d’arte”, allestita nelle sale del Museo Naturalistico (Palazzo Caccia-Canali). Insomma, un’ottima opportunità per trascorrere una bella giornata tra natura, enogastronomia e folklore.

Itinerario. Partendo da Piazza Italia, un suggestivo sentiero ad anello, nel fitto della lecceta, ci condurrà presso la chiesa rupestre dedicata a Santa Romana, nel versante orientale del Monte Soratte. Ricavata all’interno di una grotta finemente concrezionata, questa struttura conserva ancora oggi una vasca marmorea che raccoglie lo stillicidio naturale di un’acqua  “miracolosa”, il cui potere galattoforo è sempre stato oggetto di venerazione e di pellegrinaggio da parte delle donne dei paesi vicini. Sarà questa l’occasione per visitare anche i “Meri”, le tre impressionanti voragini carsiche conosciute sin dai tempi di Plinio il Vecchio, secondo il quale questi inghiottitoi rappresentano le vie di accesso al Regno degli Inferi.

Programma riassuntivo:

Ore 9.30: appuntamento in Piazza Italia (davanti al centro informazioni della Provincia di Roma);

Ore 9.45: partenza escursione (Disliv.: 200 m ; Difficoltà: Medio-Facile ; Interesse: Geologico, Mitologico, Religioso; Durata: 3 ½ h ; Abbigliamento: scarpe da trekking, acqua; Bambini: sì; Persone con difficoltà motorie: no);

Ore 13.00: fine escursione.

Prenotazioni obbligatorie: 329.8194632 ” Contributo pro-capite: € 3,00 ” Info: www.avventurasoratte.com.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION