ROMA: Bertucci, nuova sede della provincia “supera la decenza”

Il Consigliere Provinciale Marco Bertucci (Pdl) in una nota ha dichiarato che la nuova sede della provincia è “Una sede faraonica che supera il limite della decenza. In un momento economico come quello che stiamo attraversando, il grattacielo da 263 milioni di euro che dovrebbe ospitare la sede unificata della Provincia di Roma, sfiora il grottesco. Continuo a non comprendere il motivo di questa operazione immobiliare. Si sta costruendo un castello per un ente che il prossimo anno cesserà di esistere, mentre strade e scuole cadono a pezzi. Il presidente Zingaretti da una parte si propone come paladino del risparmio, sobrio ed efficiente, dall’altra mette in piedi una struttura da 67mila metri quadrati all’Eur, quando secondo la spending review dovrebbe essere la metà. Siamo di fronte all’ennesima arma di distrazione di massa  messa in campo dall’amministrazione provinciale che costruisce ponti d’oro dove i fiumi non ci sono”.

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION