MENTANA: Rissa davanti al supermercato: arrestati tre giovani

Ieri sera i militari sono intervenuti in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, dove già da alcuni minuti era scoppiata una violenta colluttazione tra tre ragazzi, un italiano di 21 anni, un albanese di 20 anni e un romeno di 19 anni, tutti residenti a Mentana e con precedenti penali.. La rissa sarebbe scaturita da una lite nata mentre i tre stavano divertendosi a calciare un pallone tra le autovetture in sosta nella piazza, nei pressi dell’ingresso di un supermercato. Una pallonata troppo violenta calciata dal ragazzo albanese avrebbe colpito al volto uno degli altri due compagni di giochi che poi, per questo motivo, lo ha aggredito colpendolo con dei calci. In pochi istanti la situazione è degenerata e sono dovuti intervenire i carabinieri. I giovani, successivamente medicati all’ospedale di Monterotondo, hanno riportato ferite su tutto il corpo ma sono stati dimessi con tre giorni di prognosi. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli i tre sono stati trasferiti al carcere di Rebibbia.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION