• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Notizie / Fonte Nuova / Fonte Nuova. Riorganizzazione ed ottimizzazione del sistema di videosorveglianza territoriale

Fonte Nuova. Riorganizzazione ed ottimizzazione del sistema di videosorveglianza territoriale

Fonte Nuova. Riorganizzazione ed ottimizzazione del sistema di videosorveglianza territoriale

L’Amministrazione Comunale, con l’obiettivo di aumentare sempre di più la sicurezza dei cittadini, ha iniziato un processo di riorganizzazione ed ottimizzazione del sistema di Videosorveglianza presente sul proprio territorio. In tale ottica si è proceduto all’installazione di un innovativo sistema di Sicurezza Urbana che, recuperando ed ottimizzando investimenti effettuati precedentemente dall’Amministrazione, li ha rivalorizzati con le seguenti funzionalità:

– monitoraggio in tempo reale di 41 punti del territorio comunale, suddivisi tra le zone di Tor Lupara, Santa Lucia e Municipio, con registrazione continua, utilizzando i più avanzati sistemi di cifratura e sicurezza delle informazioni a garanzia dei dati sensibili raccolti dal sistema e della privacy dei cittadini;
– visualizzazione in tempo reale dei flussi video di tali punti in mobilità, per il personale della Polizia Locale, mediante applicazione Android installata sugli smartphone e tablet degli operatori;
– visualizzazione dei flussi video, delle registrazioni e scarico delle stesse mediante specifico portale internet a disposizione degli operatori della Polizia Locale e dei Carabinieri;
– servizio di messa a disposizione, su richiesta, delle registrazioni alle autorità richiedenti;
– segnalazione in tempo reale agli operatori della Polizia Locale di eventuali malfunzionamenti dei punti di monitoraggio, per consentire gli opportuni interventi di controllo della zona interessata;
– garanzia del corretto funzionamento del sistema nel tempo grazie ad una formula “di servizio” che assicura all’Amministrazione la piena funzionalità del sistema.

Il sistema sarà successivamente esteso con nuovi punti di monitoraggio del territorio e degli edifici scolastici con tecnologie di riconoscimento e verifica delle targhe dei veicoli che transitano sul territorio comunale, per agevolare il lavoro degli operatori di Polizia Locale.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Il Cinema per conoscere e combattere le Mafie: con Cinema e Storia di Progetto ABC i ragazzi di Roma e del Lazio incontrano l’attrice Valentina Lodovini.
  • Ad Albano la 31esima edizione del Festival Liszt, per rivivere il grande Romanticismo Europeo.
  • Rieti. Tornano "I Musicanti di Brema" al Teatro delle Condizioni Avverse
  • A Fiano Romano premiati i protagonisti di Fantabici 2017
  • Al Piper di Roma la finale del Tour Music Fest. La giuria presieduta da Mogol sceglierà il vincitore
  • Monterotondo. Spettacolo teatrale "Progetti di delirio"
  • Per il progetto ABC Alessandro RAK incontra i giovani di Roma e del Lazio con il pluripremiato “L’Arte della Felicità”
  • Monterotondo. Beni comuni: una rete dal basso per migliorare la vita della comunità
  • Monterotondo. Lotta alla povertà: arriva il Reddito di inclusione
  • Dal 10 al 12 novembre al Jailbreak di Roma le semifinali del Tour Music Fest 2017
  • Frosinone. Ciak tra i lupi per Maria Grazia Cucinotta e Christopher Lambert
  • Per ABC, Cinema&Storia: i giovani di Roma e del Lazio rivivono lo sbarco di Anzio del 22 gennaio 1944
  • Teatro Stanze Segrete, dal 3 al 26 novembre: Brothers, dal capolavoro di David Benioff
  • Rieti. Paganico Sabino riscopre il suo passato contadino con la “Castagnata”
  • Festa del Cinema di Roma: mostra Jupiter in Saturn – A Twin Peaks Tribute
  • Mentana. Nuovo Museo Garibaldino tra tradizione ed innovazione tecnologica
  • Progetto Safety car: intervento di prevenzione degli incidenti stradali nel nord est
  • Francesco Montanari narratore d’eccezione per “A Spasso con ABC – Un Altro Sguardo”
  • Brothers, al Teatro Stanze Segrete una nuova prova d'autore
  • All’VIII Festival della Diplomazia l’incontro con Akira Wada del Tokyo Institute of Technology

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *