Home / Blog / Un trip orrorifico al Festival Turco di Roma

Un trip orrorifico al Festival Turco di Roma

Un trip orrorifico al Festival Turco di Roma

Il Film Festival Turco di Roma, giunto quest’anno alla V edizione, lo propone in anteprima domenica 3 luglio alla Casa del Cinema (ingresso libero).

Chiamata di allarme per una pattuglia di cinque poliziotti: devono raggiungere in grande affanno una cittadina sperduta dove occorrono rinforzi urgenti. Arrivano in un edificio abbandonato, un’antica stazione di polizia ottomana, ignari che quella sarà la loro ultima missione perché dietro “quella porta” si spalancherà l’inferno, nel senso letterale della parola. Dal reale ci si addentra nel surreale e questa intermittenza di piani confonde le acque e i pensieri dello spettatore nel frattempo terrificato: è un brutto sogno? Molto di più, è un incubo. Sembra di sentire l’odore acre di muffe e di sangue rappreso, gli ingredienti più efficaci nella messa in scena di quella truculenta versione dell’horror detta Splatter, vera delizia per quel vasto pubblico che dal cinema si aspetta che lo inchiodi, immobilizzato, ai braccioli delle poltrone. Il film si regge sul ritmo incalzante di un racconto condito però di spunti ironici che offrono un po’ di sollievo anche ai non fanatici del genere estremo. E non mancano citazioni dai meaestri internazionali dell’ horror, un genere abbastanza frequentato nella recente cinematografia turca.

L’ASSALTO: UN INCUBO (Baskin: Karabasan) è diretto dal giovane regista turco Can Evrenol, appassionato del genere fin dagli studi di regia in Inghilterra e in America. Nato come cortometraggio, Baskin partecipa a diversi festival in giro per il mondo, il caso scoppia al Festival di Toronto dove mette in fibrillazione il regista Eli Roth – tra i nuovi capofila del genere e membro della ristretta cerchia dei Tarantino boys – che ne rimane talmente shoccato da volersi fare garante per lo sviluppo in lungometraggio. In effetti Baskin, L’assalto:un incubo è diventato un film di successo distribuito in moltissime parti del mondo e lo sarà presto anche in Italia.

Il Festival è organizzato da SRP Istanbul in collaborazione con Ministero Cultura e Turismo della Repubblica della Turchia e L’Ambasciata di Turchia a Roma.

I più popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *