Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Tivoli Forma, stipendi e tredicesime pagati

TIVOLI: Tivoli Forma, stipendi e tredicesime pagati

Il Sindaco di Tivoli Sandro Gallotti

Il Sindaco di Tivoli Sandro Gallotti

“Gli stipendi e la tredicesima sono stati pagati, le assunzioni vengono fatte esclusivamente secondo le reali esigenze delle attività della scuola e attraverso un bando all’insegna della massima trasparenza. Nonostante ciò ancora oggi alcune sigle sindacali portano persone in piazza per protestare non si sa bene contro cosa”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco del Comune di Tivoli Sandro Gallotti riguardo la manifestazione organizzata questa mattina per chiedere rassicurazioni sul futuro della società Tivoli Forma e quindi dell’istituto di formazione professionale “Rosmini”.

Duro il commento del primo cittadino che aveva incontrato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali l’ultima volta dieci giorni fa: “Chiedono di partecipare alle scelte di Tivoli Forma, società partecipata dal Comune e oggi supervisionata dall’amministratore unico Bruno Ferraro, ex presidente del Tribunale di Tivoli. Evidentemente chiedono di decidere chi assumere e magari anche come. Allora a questo punto – ha aggiunto Gallotti -, vista la domanda di trasparenza, sarebbe opportuno andare a fare verifiche ed ispezioni su come sono state fatte le assunzioni negli anni passati, capire come sia stato possibile non notare alcune coincidenze legate a cognomi molto noti della politica e delle amministrazioni comunali allora in carica. Se saranno riscontrate irregolarità penso sia opportuno, anzi doveroso, prendere i necessari provvedimenti, anche drastici, a tutela dell’interesse della collettività.

Il lavoro è sacro e non merita strumentalizzazioni – ha concluso Gallotti -. A questi giochi non ci sto e pretendo il rispetto sia nei confronti di chi sta lavorando con serietà ed efficienza sia di chi, in questo periodo di grave crisi economica, ha davvero problemi a non arrivare a fine mese senza stipendio. I lavoratori di Tivoli Forma, lo voglio ricordare a tutti, ad oggi sono in regola con quanto gli spetta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *