• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / TIVOLI: “Tivoli Musica 2012, Concerti di mezzo inverno”

TIVOLI: “Tivoli Musica 2012, Concerti di mezzo inverno”

Si terrà a Tivoli il 2 Dicembre 2012, presso l’Ex Chiesa di Santo Stefano ai Ferri, l’inaugurazione di “Tivoli Musica 2012. Concerti di Mezzo Inverno”. La rassegna concertistica sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Dipartimento per lo Spettacolo dal Vivo-Attività Musicali) in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Tivoli, Assessorato alle Politiche Culturali e Assessorato alle Attività Produttive e Turismo, a cura della Fondazione Arco, verrà inclusa nella programmazione comunale del “Natale a Tivoli 2012”.

La Fondazione, interessata a promuovere eventi culturali significativi, ha lo scopo di diffondere la cultura europea e asiatica per cogliere le comuni radici e le opportunità offerte da uno scambio culturale finalizzato alla conoscenza tra i popoli, organizzando eventi ricchi di fascino.

Un panorama diversificato è, appunto quello dei concerti previsti che, sotto la direzione del musicologo, critico e musicista Lorenzo Tozzi, ha lo scopo di conquistare un ampio pubblico.

La programmazione spazia dal jazz al classico, dal barocco al moderno con un occhio all’ormai prossimo clima natalizio. I concerti si svolgono a Tivoli in suggestivi cornici come quella dell’Ex Chiesa di Santo Stefano ai Ferri e delle Scuderie Estensi, luoghi di rilevante interesse storico-artistico. Ad aprire questa terza edizione, il Gino Canini Trio in un viaggio nel jazz senza frontiere. A seguire è prevista una degustazione offerta da Slow Food-Condotta di Tivoli con prodotti locali e della Valle dell’Aniene.

Lo spazio dell’Ex Chiesa di Santo Stefano ai Ferri, si presta ad accogliere iniziative come convegni, seminari, concerti da camera, mostre, proponendosi come importante struttura di servizio culturale. La chiesa, quasi nascosta in una delle vie più significative del centro storico, vanta tracce di importanti affreschi. Uno dei più pregevoli, databili alla prima metà del Duecento, raffigura due cavalieri a cavallo ed altri frammenti di un secondo cavallo, orientati dall’abside verso l’uscita, a rappresentare l’avvio verso la crociata. Un’altra data è prevista in questo storico edificio: il 7 dicembre il pianista Piero Rotolo proporrà l’esecuzione di musiche di Bach, Mozart, Chopin, Liszt, Schumann, Mascagni, Respighi, Van Westerhout, Gershwin, Piazzolla, Ginastera.

Il 21 dicembre, nell’ex Chiesa si esibirà, il complesso di musica antica fondato dal violinista Pierluigi Mencattini, Labirinto Armonico, con l’arte dell’arco nel barocco italiano tra il XVII e XVIII secolo, accompagnati da strumenti di quell’epoca o copie fedelmente riprodotte come il clavicembalo, suonato da Stefania Di Giuseppe.

I tre appuntamenti alle Scuderie Estensi invece, si svolgeranno in un edificio rinnovato, adibito a spazio espositivo, centro congressi e rassegne musicali. Le Scuderie furono costruite da Alessandro d’Este nel 1621 come stalla che poteva contenere 100 cavalli, da cui deriva il nome popolare “stallone” a servizio della vicina villa. Oggi, il sito viene utilizzato per eventi promossi dall’Amministrazione Comunale. Così il 13 dicembre, il pianista Corrado Santandrea e il violinista Andrea Camerino, eseguiranno un viaggio dalle musiche da film alle tradizioni tanghere, un itinerario da Morricone a Piazzolla. Il 16 dicembre, il recital del giovane talento Antonino Fiumara allieterà il pubblico grazie alle musiche di Chopin, Liszt, Tchaikovsky e Scriabin. A concludere la rassegna il 23, la cantante Roberta Albanesi e il chitarrista Daniele Trissati intratterranno gli spettatori con arrangiamenti inediti di grandi successi nazionali e internazionali tra cui brani intramontabili del repertorio natalizio.

Un itinerario musicale di più secoli, dunque, tra colto e popolare, ricco di sorprese e di conferme, che vuole arricchire la vita culturale della città di Tivoli, da tempo importante centro di diffusione musicale grazie al Duomo e alla famiglia Estense, ben prima che l’abate Ferenc Liszt la scegliesse come luogo di elezione dei suoi soggiorni romani e motivo di ispirazione per le sue pagine pianistiche. Una grande occasione per i cittadini e i turisti che possono visitare e scoprire alcuni luoghi prestigiosi e apprezzare capolavori della musica.

Ogni concerto avrà inizio alle ore 18.30 con biglietto di ingresso di euro 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *