• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / Roma / ROMA: Nuova ondata maltempo: venerdì e sabato obbligo di catene. Scuole e uffici pubblici chiusi

ROMA: Nuova ondata maltempo: venerdì e sabato obbligo di catene. Scuole e uffici pubblici chiusi

Previsto l’arrivo, tra venerdì e sabato, di un nuovo fronte freddo con precipitazioni nevose. In vista di un’altra possibile nevicata su Roma, il sindaco Gianni Alemanno ha emanato una serie di ordinanze per affrontare al meglio l’emergenza.

Obbligo di catene o pneumatici da neve
L’ordinanza n.42 del 9 febbraio stabilisce il divieto di circolazione per i veicoli privi di catene a bordo o di pneumatici da neve, sul territorio della Capitale, dalle 6 di venerdì 10 febbraio alle 24 di sabato 11. In caso di neve i veicoli devono viaggiare con le catene montate (come da ordinanza n.45 del 9 febbraio). Lo stop riguarda anche tutti i ciclomotori e i motoveicoli. Prevista anche l’entrata in vigore del piano trasporti e l’apertura delle Ztl per la giornata di venerdì.

Scuole chiuse
L’ordinanza n.44 del 9 febbraio stabilisce, sempre per venerdì e sabato, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, inclusi gli asili nido.

Manutenzione verde su suolo privato
L’ordinanza n.43 del 9 febbraio stabilisce alcuni obblighi per la manutenzione di alberi e verde su aree private per evitare che l’eventuale caduta di rami o altro possa intralciare la circolazione su strade pubbliche o sedi ferroviarie.

Mobilità
Prevista inoltre l’entrata in vigore del piano trasporti. Nella giornata di venerdì aperte le Ztl.

Chiusura di tutti gli Uffici Pubblici per ordinanza del Prefetto
Il Prefetto di Roma ha disposto con ordinanza “la chiusura di tutti gli Uffici Pubblici di Roma Capitale e dei Comuni della provincia, per i giorni 10 ed 11 febbraio 2012; gli Uffici Giudiziari, compresa la Corte di Cassazione, resteranno chiusi a partire dalle ore 14.00 del giorno 10 e per tutto il giorno 11 febbraio 2012. Dovranno comunque essere sempre garantiti i servizi di emergenza e le strutture funzionali al soccorso pubblico ( ivi comprese quelle della pubblica sicurezza)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *