• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Le Acque Albule non devono diventare una società immobiliare

TIVOLI: Le Acque Albule non devono diventare una società immobiliare

“L’Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà, Verdi Ecologisti Rete Civiche, Rifondazione Comunista e Rete dei Cittadini esprimono perplessità e preoccupazione sulla convocazione dell’assemblea dei soci delle Acque Albule spa che ha come obiettivo di modificare lo Statuto della società al fine di comprendere tra le attività societarie anche quella immobiliare. Questo per consentire la vendita di alcuni appartamenti costruiti dalla Società Acque Albule su suolo pubblico a Bagni di Tivoli, nel totale disprezzo delle determinazioni della magistratura amministrativa e dei principi democratici e partecipativi della comunita’ rispetto ai beni comuni.

Ritenendoci contrari alla modifica dello Statuto di un ente, che si dovrebbe occupare solo del bene “acqua termale”, ci riteniamo ancora più contrariati dal dubbio che il Sindaco possa presentarsi in assemblea senza, addirittura, il legittimo e necessario mandato consiliare. Questo dimostra ulteriormente l’inesistenza di una maggioranza politica che prova a “governare” soltanto su indicazioni di questo o quell’altro portatore di interessi, i quali certo non hanno a cuore il bene della citta’.

Crediamo che questa sia l’ennesima testimonianza di una politica incapace, arruffona e senza una vera visione di prospettiva che sta dilapidando il patrimonio paesaggistico, culturale ed economico della città.

Chiediamo a tutte le forze che non condividono le scelte di questa maggioranza di farsi carico di sfiduciare un Sindaco, pasticcione e senza idee, per rimettere il mandato ai cittadini affinché Tivoli possa avere finalmente un governo responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *