• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / Territorio / TIVOLI: Discarica Corcolle, il sindaco ha incontrato prefetto e assessore regionale

TIVOLI: Discarica Corcolle, il sindaco ha incontrato prefetto e assessore regionale

Il Sindaco di Tivoli Sandro Gallotti

Il sindaco di Tivoli Sandro Gallotti stamattina ha incontrato il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro e poi l’assessore regionale alle Attività produttive e Politiche dei rifiuti Pietro Di Paolo per ribadire la contrarietà dell’amministrazione comunale all’apertura di una discarica di rifiuti in località Corcolle, a poche centinaia di metri dal sito Patrimonio dell’Umanità Villa Adriana.
“Con il prefetto – ha commentato il sindaco di Tivoli – abbiamo avuto un lungo colloquio richiesto per esaminare nel suo complesso la situazione che coinvolge il territorio di Tivoli con l’eventuale apertura della discarica a Corcolle. Il prefetto ha ascoltato attentamente le osservazioni che ho fatto: la nostra ferma contrarietà a permettere l’apertura della discarica a due passi dal sito di Villa Adriana che merita la massima tutela visto che l’Unesco lo ha definito non a caso Patrimonio dell’Umanità. Ho avuto modo di ribadire le tante preoccupazioni che una scelta del genere ha generato, legittimamente, in tutta la collettività. Il prefetto – ha proseguito Gallotti – ha spiegato che al momento l’unica cosa certa è soltanto l’individuazione dell’area, mentre per la realizzazione effettiva della discarica dovranno comunque essere fatte altre indagini sul territorio. Inoltre il progetto prevedrebbe non una discarica come quella di Malagrotta, ma un deposito di rifiuti già trattati. Ogni ulteriore sviluppo della vicenda ci sarà prontamente comunicato. La posizione del Comune di Tivoli è comunque irremovibile”.
Dopo l’incontro con il prefetto Pecoraro, il sindaco Gallotti insieme al consigliere comunale di Tivoli Giorgio Tommasi ha incontrato l’assessore regionale Di Paolo e il dirigente Mario Marotta. “Anche in questa occasione – ha affermato Gallotti – abbiamo portato avanti le istanze del Comune e dei cittadini di Tivoli. Un incontro istituzionale per rimarcare il nostro più assoluto disappunto ad un progetto che crea forti danni al territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *