• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / Territorio / FONTE NUOVA: Fotografia, musica e tradizioni per celebrare i valori dell’Unità nazionale

FONTE NUOVA: Fotografia, musica e tradizioni per celebrare i valori dell’Unità nazionale

Fotografia, musica e tradizioni da oggi per i prossimi giorni a Fonte Nuova, dove verranno celebrati i valori dell’Unità nazionale, ma anche i prodotti tipici locali, passando per l’incontro con culture straniere.
Oggi e domani la cittadina compresa tra la via Nomentana e la Palombarese ospiterà due eventi legati alla Repubblica dell’Azerbaigian. D

alle ore 12 alle 21 il salone “Giovanni Paolo II” della parrocchia di Tor Lupara in via Nomentana 580 ospiterà la mostra fotografica “The other side of me” di
, organizzata dall’ambasciata dell’Azerbaigian. Domani invece alle ore 19 presso il teatro dell’istituto “Gesù Redentore” in via I Maggio 43 concerto della pianista dell’Azerbaigian Zulfiya Sadigova, che eseguirà, tra gli altri, brani di Debussy, Chopin, Rachmaninoff, Hayden e Liszt.
Nel weekend invece protagonista torna ad essere la tavola con la “Sagra dell’olio e del vino novello”, organizzata dalla Proloco con i patrocini di Regione, Provincia e Comune. Sia le degustazioni dell’olio degli uliveti locali appena macinato, che quelle del vino dell’annata in corso si svolgeranno in piazza Padre Pio a Tor Lupara sabato dalle 14.30 e domenica dalle 10; musica e spettacoli la sera.
Da lunedì 14 al 28 novembre infine Fonte Nuova ospiterà la mostra itinerante “150 anni. La nostra storia”, che la Provincia sta portando in tutti i Comuni attorno a Roma per far conoscere, nell’anno del 150°, gli eventi ed i personaggi che portarono all’Unità nazionale. La mostra allestita, nelle sale che ospitano gli uffici comunali in via Machiavelli 3, verrà inaugurata martedì 15 alle ore 18. Attraverso immagini, riproduzioni di opere d’arte e dagherrotipi dell’epoca verranno ripercorse tutte le tappe del processo di unificazione, dalle Repubbliche Giacobine alla morte di Garibaldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *