• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!


Home / Blog / Territorio / ROMA E PROVINCIA: Maltempo: in mezz’ora oltre 2000 chiamate di intervento al 112, salvate due famiglia. A Tivoli Capitano dei Vigili urbani salva donna incinta

ROMA E PROVINCIA: Maltempo: in mezz’ora oltre 2000 chiamate di intervento al 112, salvate due famiglia. A Tivoli Capitano dei Vigili urbani salva donna incinta

Sono più di 2000 le richieste di aiuto giunte ai centralini dei Carabinieri dall’inizio del violento temporale che si è abbattuto sulla Capitale nella mattinata tanto che è stato necessario potenziare il centro di risposta del numero di emergenza 112 del Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma. Auto in panne, case, scantinati, uffici, negozi allagati, sono le richieste più frequenti. In particolare i Carabinieri sono intervenuti per trarre in salvo una famiglia (nonna, figlia e due bambini) rimasta intrappolata in un appartamento seminterrato in via dei Liguri a San Lorenzo; un’altra famiglia composta da tre persone (coniugi con figlio) sono stati tratti in salvo dai Carabinieri dopo essere rimasti bloccati in auto, senza poter aprire le portiere, a Largo Preneste.

In uno stabile a Tomba di Nerone i Carabinieri sono intervenuti per un parziale crollo del vano ascensore, per fortuna senza feriti.
Tantissime le chiamate anche ai Carabinieri per numerosi interventi nei comuni della Provincia. In particolare sono intervenuti a Campagnano Romano dove è crollato un muro di contenimento di un’abitazione, per fortuna nessuno ferito tra gli occupanti tratti in salvo dai Carabinieri.

Nord Est. Le cose non sono antete meglio in Provincia. Muretti abbattuti, alberi crollati, strade allagate. Traffico in tilt fin dalle prime ore della mattina: palombarese e Nomentana erano impraticabili e uscire da Fonte Nuova un’impresa impossiobile.

Guidonia. “Nella notte tra il 19 e il 20 ottobre tutta l’area della provincia di Roma, e quindi anche il territorio di Guidonia Montecelio, è stata investita da importanti precipitazioni temporalesche che hanno causato notevoli disagi alla comunità. All’Ente sono pervenute centinaia di chiamate da parte dei cittadini che segnalavano le criticità che si sono verificate. Per risolvere questi pesanti disagi l’Area Lavori Pubblici, di concerto con l’Ufficio del Capo di Gabinetto del Sindaco ha predisposto una task force per pianificare tutti gli interventi necessari a tamponare la situazione di emergenza”. E’ quanto ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Guidonia Montecelio Federico Pietropaoli.
“Gli interventi – ha spiegato l’assessore – sono stati divisi in base alle caratteristiche di criticità e sono state organizzate differenti squadre di operai che sono all’opera. Un primo intervento riguarda la messa in sicurezza, e poi successivo ripristino, delle buche e voragini che si sono formate sulle strade del territorio comunale. Altra tipologia di intervento riguarda la pulizia dei detriti che si sono depositati sulla rete viaria, mentre un’altra squadra di operai sta svolgendo servizio di spurgo nei piazzali e nelle zone che tuttora risultano allagate. Acea Ato 2 Spa si è invece attivata per provvedere al ripristino degli impianti di sollevamento delle acque che sono presenti in Via Lago di Garda, Via Tacito in prossimità dell’incrocio con Via Tito Livio e in Via Svetonio.
Sempre nelle circoscrizioni di Marco Simone e Setteville Nord nella giornata di domani partirà l’intervento di somma urgenza per affrontare il problema sorto lungo il Fosso di via Tucidide e per il ripristino di tratti di rete fognaria di Via Spagna e Via Tacito.
Ulteriori disagi si sono avuti nella circoscrizione di Guidonia dove le zone maggiormente colpite sono Via Roma, Viale dell’Unione e le zone limitrofe”.
“L’Area Lavori Pubblici – ha aggiunto Pietropaoli – già nei giorni scorsi aveva dato incarico ad un ingegnere idraulico per la redazione di uno studio di fattibilità al fine di individuare le criticità presenti a Guidonia Centro. Lo studio consegnato lo scorso 10 ottobre aveva evidenziato tre importanti situazioni critiche da risolvere.
La prima riguarda il collettore di Via degli Spagnoli che attraverso un’opportuna deviazione e all’attraversamento del rilevato ferroviario potrebbe essere connesso a quello di Via dei Consoli. Il secondo punto riguarda un’attenta manutenzione della rete fognante che costeggia il perimetro del sedime aeroportuale militare di Guidonia. Infine risulta essenziale deviare i drenaggi di Via degli Aviatori e di Via delle Frecce Tricolori sul collettore di Via Colleferro. Per risolvere queste criticità si predisporrà un ulteriore intervento nei prossimi giorni, non appena saranno giunte le autorizzazioni da parte del Ministero della Difesa per l’Aeroporto e da parte delle Ferrovie dello Stato.
Va altresì comunicato l’onere per la realizzazione degli interventi: per quanto riguarda le lavorazioni in località Marco Simone e Setteville Nord i costi risultano essere contenuti, mentre per quelle di Guidonia Centro i costi risultano essere maggiori data l’estensione della zona.

Tivoli. Una donna incinta che rischiava di soffocare in preda a crisi epilettiche è stata salvata dal Capitano della Polizia Locale di Tivoli Laura Meucci. E’ successo ieri verso le 12 nei all’interno di un esercizio commerciale di via Colsereno.
Una pattuglia della Polizia Locale si trovava in via Colsereno per effettuare un controllo di routine sul territorio. Al termine del sopralluogo una dipendente dell’esercizio commerciale, trafelata, ha chiamato gli operanti per segnalare che all’interno del negozio si trovava una signora che a causa di un improvviso malore giaceva a terra priva di sensi e rantolante. Una volta arrivati sul posto e resosi conto che la persona era in preda di una grave crisi epilettica, gli agenti hanno chiesto immediatamente l’intervento del 118. Le condizioni della signora però hanno iniziato a peggiorare vistosamente: ormai del tutto cianotica stava soffocando con la sua stessa lingua. E’ stato in quel momento che il Capitano Laura Meucci ha deciso di intervenire: ha incaricato un commesso di tenere rialzate da terra le gambe della donna, e quindi aiutandosi con un cucchiaio è riuscita a forza a far tenere la bocca aperta alla donna permettendole di respirare. Ci sono voluti diversi minuti affinché il respiro tornasse a farsi meno affannoso, e all’arrivo dell’autoambulanza la donna si era ormai ripresa.
Al Capitano Laura Meucci sono arrivate le congratulazioni del sindaco di Tivoli Sandro Gallotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *