• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: A breve il rifacimento completo di via dell’Unione

MONTEROTONDO: A breve il rifacimento completo di via dell’Unione

Continuano, con il rifacimento della sede viaria di via dell’Unione, gli interventi di manutenzione straordinaria della viabilità cittadina. Lo annuncia l’Amministrazione comunale, illustrando lo stato d’attuazione degli adempimenti finalizzati a realizzare l’atteso intervento manutentivo. Dopo l’approvazione in Giunta del relativo progetto, sarà
infatti il Consiglio comunale, nella seduta di domani 29 settembre, ad esaminare la delibera con la quale si chiede alla Regione di svincolare le somme derivanti dall’affrancazione di usi civici, complessivamente 300mila euro, individuate per finanziare l’intervento. Una volta ottenuto il via libera regionale partiranno le procedure d’affidamento e quindi l’intervento manutentivo vero e proprio.
I lavori riguarderanno l’intera via dell’Unione: nel primo tratto, compreso tra le rotatorie con via della Fonte e l’incrocio con via Piave, è previsto il rifacimento del manto stradale mentre nel secondo tratto, fino a viale Mazzini, più necessitante di interventi strutturali, si procederà anche al rifacimento completo della fondazione stradale. Completeranno l’intervento il rifacimento della linea e delle caditoie per la raccolta delle acque meteoriche, la ristrutturazione della linea e dei plinti della pubblica illuminazione con un nuovo posizionamento per migliorarne la visibilità e, infine, quella della segnaletica sia orizzontale che verticale, compresi gli spazi per le fermate dei pullman del trasporto pubblico.
«Da tempo e giustamente i residenti chiedevano la ristrutturazione di via dell’Unione ” afferma l’assessore ai Lavori pubblici Luigi Cavalli ” si tratta infatti di una strada interessata da un grande flusso veicolare compreso il continuo passaggio di pullman del Cotral che, inevitabilmente, finisce col deteriorare pesantemente il fondo stradale. Siamo perciò particolarmente lieti d’essere riusciti a strutturare l’intervento e a prevedere tempi brevi per l’avvio dei lavori veri e propri».
La ristrutturazione di via dell’Unione è compresa tra le manutenzioni straordinarie di strade e marciapiedi previste nel quadro degli interventi programmati dall’Amministrazione comunale per il triennio 2009/2001.
«Un programma ” continua l’assessore ” che continuiamo a portare avanti con puntualità nonostante le oggettive difficoltà economiche con le quali dobbiamo fare i conti. A titolo d’esempio ricordo che solo nell’ultimo periodo abbiamo impiegato oltre 60mila euro per il rifacimento del manto stradale dell’anello attorno al giardino del Cigno e per interventi puntuali di messa in sicurezza del fondo in diverse vie della città».
«D’altronde – aggiunge il sindaco Mauro Alessandri – quello finalizzato al miglioramento della viabilità cittadina è un programma che la nostra Amministrazione comunale segue con le medesima attenzione riservata alla realizzazione di grandi opere strutturali. Solo negli ultimi giorni abbiamo registrato soddisfatti l’apertura al traffico veicolare del collegamento diretto tra la Salaria e l’A1 e il completamento della pista ciclo-pedonale San Martino – Nomentana. Seguiamo con attenzione l’evolversi delle procedure per la realizzazione del collegamento diretto tra la Nomentana e via delle Fornaci, il prolungamento della
Bretella fino a Fonte di Papa, il raddoppio del sottopasso ferroviario di Vallericca, il completamento, nei tempi previsti, degli interventi previsti nei Programmi integrati. Interventi importanti, in grado di migliorare enormemente la viabilità cittadina. Ma certamente non dimentichiamo la necessità e l’urgenza di intervenire sulla viabilità esistente, per migliorarne sia il livello di sicurezza sia quello estetico-funzionale. Abbiamo in cantiere progetti molto ambiziosi che riguardano tanto lo Scalo quanto l’accesso al centro città, rispetto ai quali stiamo lavorando alacremente e che contiamo di poter quanto prima
presentare alla città».

Continuano, con il rifacimento della sede viaria di via dell’Unione, gli interventi di manutenzione straordinaria della viabilità cittadina. Lo annuncia l’Amministrazione comunale, illustrando lo stato d’attuazione degli adempimenti finalizzati a realizzare l’atteso intervento manutentivo. Dopo l’approvazione in Giunta del relativo progetto, sarà infatti il Consiglio comunale, nella seduta di domani 29 settembre, ad esaminare la delibera con la quale si chiede alla Regione di svincolare le somme derivanti dall’affrancazione di usi civici, complessivamente 300mila euro, individuate per finanziare l’intervento. Una volta ottenuto il via libera regionale partiranno le procedure d’affidamento e quindi l’intervento manutentivo vero e proprio.

I lavori riguarderanno l’intera via dell’Unione: nel primo tratto, compreso tra le rotatorie con via della Fonte e l’incrocio con via Piave, è previsto il rifacimento del manto stradale mentre nel secondo tratto, fino a viale Mazzini, più necessitante di interventi strutturali, si procederà anche al rifacimento completo della fondazione stradale. Completeranno l’intervento il rifacimento della linea e delle caditoie per la raccolta delle acque meteoriche, la ristrutturazione della linea e dei plinti della pubblica illuminazione con un nuovo posizionamento per migliorarne la visibilità e, infine, quella della segnaletica sia orizzontale che verticale, compresi gli spazi per le fermate dei pullman del trasporto pubblico.

«Da tempo e giustamente i residenti chiedevano la ristrutturazione di via dell’Unione ” afferma l’assessore ai Lavori pubblici Luigi Cavalli ” si tratta infatti di una strada interessata da un grande flusso veicolare compreso il continuo passaggio di pullman del Cotral che, inevitabilmente, finisce col deteriorare pesantemente il fondo stradale. Siamo perciò particolarmente lieti d’essere riusciti a strutturare l’intervento e a prevedere tempi brevi per l’avvio dei lavori veri e propri».

La ristrutturazione di via dell’Unione è compresa tra le manutenzioni straordinarie di strade e marciapiedi previste nel quadro degli interventi programmati dall’Amministrazione comunale per il triennio 2009/2001. «Un programma ” continua l’assessore ” che continuiamo a portare avanti con puntualità nonostante le oggettive difficoltà economiche con le quali dobbiamo fare i conti. A titolo d’esempio ricordo che solo nell’ultimo periodo abbiamo impiegato oltre 60mila euro per il rifacimento del manto stradale dell’anello attorno al giardino del Cigno e per interventi puntuali di messa in sicurezza del fondo in diverse vie della città».

«D’altronde – aggiunge il sindaco Mauro Alessandri – quello finalizzato al miglioramento della viabilità cittadina è un programma che la nostra Amministrazione comunale segue con le medesima attenzione riservata alla realizzazione di grandi opere strutturali. Solo negli ultimi giorni abbiamo registrato soddisfatti l’apertura al traffico veicolare del collegamento diretto tra la Salaria e l’A1 e il completamento della pista ciclo-pedonale San Martino – Nomentana. Seguiamo con attenzione l’evolversi delle procedure per la realizzazione del collegamento diretto tra la Nomentana e via delle Fornaci, il prolungamento della

Bretella fino a Fonte di Papa, il raddoppio del sottopasso ferroviario di Vallericca, il completamento, nei tempi previsti, degli interventi previsti nei Programmi integrati. Interventi importanti, in grado di migliorare enormemente la viabilità cittadina. Ma certamente non dimentichiamo la necessità e l’urgenza di intervenire sulla viabilità esistente, per migliorarne sia il livello di sicurezza sia quello estetico-funzionale. Abbiamo in cantiere progetti molto ambiziosi che riguardano tanto lo Scalo quanto l’accesso al centro città, rispetto ai quali stiamo lavorando alacremente e che contiamo di poter quanto prima presentare alla città».

1 commento

  • Grazie, sono ottime iniziative. Cercate di spingere in Regione Lazio affichè si realizzi prima possibile il prolungamento della Bretella fino a Fonte di Papa (che è la vera opera risolutoria) e fate si che i progetti per lo Scalo divengano realtà senza però dimenticare anche verde pubblico e parchi.
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *