• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Festa di “Sinistra Ecologia e Liberta” della Valle del Tevere

MONTEROTONDO: Festa di “Sinistra Ecologia e Liberta” della Valle del Tevere

A partire dalla mattina di sabato 17 e fino alla sera di domenica 18 settembre si terrà a
Monterotondo, in Viale Bruno Buozzi (Passeggiata), la festa di Sinistra Ecologia Libertà.
Lo scorso anno la Ia festa di SEL a Monterotondo registrò un notevole successo, per la qualità dei dibattiti e degli spettacoli e per la grande partecipazione, non limitata ai soli iscritti e simpatizzanti. Quest’anno diversi circoli della zona hanno sollecitato il Circolo SEL di Monterotondo a realizzare la festa di Sinistra Ecologia Libertà di tutta la Valle del Tevere. Il Circolo di Via XXIV Maggio ha deciso di raccogliere la sfida, nella consapevolezza che la riuscita dell’evento, insieme alla campagna di tesseramento a Sinistra Ecologia Libertà, consentirà di rafforzare ulteriormente la propria azione politica sul territorio.
Sono previsti tre dibattiti su temi di grande rilevanza e attualità:
Sabato 17 alle ore 11 la festa si apre con il dibattito, moderato da Roberto Del Ciello (coordinatore del circolo SEL di Monterotondo), “La gestione dei rifiuti: programmazione regionale e problematiche territoriali” nel quale, Luigi Nieri (Consigliere Regione Lazio SEL), Paolo Bracchi (Presidente APM), Fabrizio Profico (Assessore all’Ambiente di Ariccia), Carla Carnieri (Direttore generale APM), Fabio Musmeci (Associazione TERRRA) e Francesco Quaglieri (SEL di Riano il cui territorio è interessato dall’insediamento di una nuova discarica) affronteranno la questione dal punto di vista tecnico e politico.
Sempre sabato, alle ore 17, seguirà il dibattito, moderato da Anna Foggia (Assessore alle politiche sociali di Monterotondo) dal titolo “Welfare: il governo che vogliamo Proposte per uscire dalla crisi” che prosegue il percorso intrapreso con il convegno dello scorso marzo e che vedrà la partecipazione di Ileana Piazzoni (Coord. Reg. SEL), Gemma Azuni (Cons. SEL Comune di Roma, un rappresentante del Movimento Sbilanciamoci e uno della CGIL, e Claudio Graziano (ARCI Immigrazione).
Infine domenica 18 alle 11 il dibattito “Se non ora quando? Le donne e la crisi della politica”, sulla scia di quanto messo in campo negli scorsi mesi dall’omonimo movimento delle donne, affronterà con il contributo di Cecilia D’Elia (Assessore alla Cultura della Provincia di Roma e coordinamento di “Se non ora quando”), di una rappresentante della CGIL e dell’Associazione Di Nuovo e di Patrizia Porcina (Il Melograno), le problematiche relative al ruolo delle donne nella società italiana.
La parte più strettamente politica si conclude domenica alle 19, con il comizio di FRANCO
GIORDANO membro della Presidenza Nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà. Per il comizio è
previsto il servizio di interpretariato dall’Italiano alla Lingua dei Segni Italiana (LIS) e viceversa.
Di grande spessore le proposte culturali della Festa: Sabato 17 alle ore 20 si inizia con il Reading Teatrale del “Teatro Ygramul” dal titolo “Viaggio intorno a tutte le stramaledette mosche di ANDREA PAZIENZA” in cui Vania Castelfranchi e Martina Vecchione leggono ed interpretano alcune delle famose tavole del fumettista Andrea Pazienza, proiettate sullo sfondo.
Alle 22 è la volta di Giorgio TIRABASSI che propone, insieme ad una band di ottimi musicisti,
il recital “Romanouche” progetto che nasce dal desiderio di portare alla luce una parte ancora
nascosta del repertorio romanesco, ricco di serenate, drammi popolari in tre strofe, stornelli; nella forma appunto “Manouche” resa popolare dal grande chitarrista jazz di etnia sinti, Django Reinhardt.
Domenica 18 alle 21 lo spettacolo di teatro e musica “IL VIAGGIO DEL BRIGANTE” dove l’attore
Antonio Lanera nella parte di un ex brigante conduce a bordo di un vascello, un gruppo di musici prestati alla marineria (Stefano Donegà, Antonella Giallatini, Simonetta Imperiali, Isabella Mangani, Sara Marchesi), verso una navigazione apparentemente senza rotta precisa.
Si chiude alle 23, subito dopo l’estrazione dei premi della lotteria, con il concerto rock delle ragazze monterotondesi THE YAP GROUP.

A partire dalla mattina di sabato 17 e fino alla sera di domenica 18 settembre si terrà a Monterotondo, in Viale Bruno Buozzi (Passeggiata), la festa di Sinistra Ecologia Libertà. Lo scorso anno la Ia festa di SEL a Monterotondo registrò un notevole successo, per la qualità dei dibattiti e degli spettacoli e per la grande partecipazione, non limitata ai soli iscritti e simpatizzanti. Quest’anno diversi circoli della zona hanno sollecitato il Circolo SEL di Monterotondo a realizzare la festa di Sinistra Ecologia Libertà di tutta la Valle del Tevere. Il Circolo di Via XXIV Maggio ha deciso di raccogliere la sfida, nella consapevolezza che la riuscita dell’evento, insieme alla campagna di tesseramento a Sinistra Ecologia Libertà, consentirà di rafforzare ulteriormente la propria azione politica sul territorio.

Sono previsti tre dibattiti su temi di grande rilevanza e attualità:

Sabato 17 alle ore 11 la festa si apre con il dibattito, moderato da Roberto Del Ciello (coordinatore del circolo SEL di Monterotondo), “La gestione dei rifiuti: programmazione regionale e problematiche territoriali” nel quale, Luigi Nieri (Consigliere Regione Lazio SEL), Paolo Bracchi (Presidente APM), Fabrizio Profico (Assessore all’Ambiente di Ariccia), Carla Carnieri (Direttore generale APM), Fabio Musmeci (Associazione TERRRA) e Francesco Quaglieri (SEL di Riano il cui territorio è interessato dall’insediamento di una nuova discarica) affronteranno la questione dal punto di vista tecnico e politico.

Sempre sabato, alle ore 17, seguirà il dibattito, moderato da Anna Foggia (Assessore alle politiche sociali di Monterotondo) dal titolo “Welfare: il governo che vogliamo Proposte per uscire dalla crisi” che prosegue il percorso intrapreso con il convegno dello scorso marzo e che vedrà la partecipazione di Ileana Piazzoni (Coord. Reg. SEL), Gemma Azuni (Cons. SEL Comune di Roma, un rappresentante del Movimento Sbilanciamoci e uno della CGIL, e Claudio Graziano (ARCI Immigrazione).

Infine domenica 18 alle 11 il dibattito “Se non ora quando? Le donne e la crisi della politica”, sulla scia di quanto messo in campo negli scorsi mesi dall’omonimo movimento delle donne, affronterà con il contributo di Cecilia D’Elia (Assessore alla Cultura della Provincia di Roma e coordinamento di “Se non ora quando”), di una rappresentante della CGIL e dell’Associazione Di Nuovo e di Patrizia Porcina (Il Melograno), le problematiche relative al ruolo delle donne nella società italiana.

La parte più strettamente politica si conclude domenica alle 19, con il comizio di FRANCO GIORDANO membro della Presidenza Nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà. Per il comizio è previsto il servizio di interpretariato dall’Italiano alla Lingua dei Segni Italiana (LIS) e viceversa.

Di grande spessore le proposte culturali della Festa: Sabato 17 alle ore 20 si inizia con il Reading Teatrale del “Teatro Ygramul” dal titolo “Viaggio intorno a tutte le stramaledette mosche di ANDREA PAZIENZA” in cui Vania Castelfranchi e Martina Vecchione leggono ed interpretano alcune delle famose tavole del fumettista Andrea Pazienza, proiettate sullo sfondo.

Alle 22 è la volta di Giorgio TIRABASSI che propone, insieme ad una band di ottimi musicisti, il recital “Romanouche” progetto che nasce dal desiderio di portare alla luce una parte ancora nascosta del repertorio romanesco, ricco di serenate, drammi popolari in tre strofe, stornelli; nella forma appunto “Manouche” resa popolare dal grande chitarrista jazz di etnia sinti, Django Reinhardt.

Domenica 18 alle 21 lo spettacolo di teatro e musica “IL VIAGGIO DEL BRIGANTE” dove l’attore Antonio Lanera nella parte di un ex brigante conduce a bordo di un vascello, un gruppo di musici prestati alla marineria (Stefano Donegà, Antonella Giallatini, Simonetta Imperiali, Isabella Mangani, Sara Marchesi), verso una navigazione apparentemente senza rotta precisa.

Si chiude alle 23, subito dopo l’estrazione dei premi della lotteria, con il concerto rock delle ragazze monterotondesi THE YAP GROUP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *