• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Ulteriore passo avanti per la Cittadella della Ricerca

MONTEROTONDO: Ulteriore passo avanti per la Cittadella della Ricerca

Sottoscritto l’accordo per la realizzazione della Cittadella della ricerca a Tor Mancina.
Giovedì 28 luglio scorso il sindaco Alessandri e il professor Paolo Cescon, commissario straordinario del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in Agricoltura, hanno infatti posto le rispettive firme sul documento che formalizza lo svolgimento degli adempimenti di ciascuna Amministrazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Nel documento vengono confermati gli impegni illustrati dallo stesso sindaco Alessandri nella seduta di Consiglio comunale del 12 luglio scorso, allorquando l’Assemblea concesse con voto unanime il via libera all’accordo. Tra queste, in particolare: la  definizione delle procedure per la realizzazione del progetto, l’acquisizione a titolo oneroso da parte  del Comune delle aree destinate a servizi dal Piano regolatore, la realizzazione delle rete idrica a supporto del centro di ricerca e l’acquisizione delle aree per la sistemazione della viabilità d’accesso al nuovo cimitero in località Monte del Prete.
Nel documento vengono inoltre recepite e rimandate a successivi accordi, da definire al tavolo tecnicocongiunto già operativo, alcune questioni emerse nel corso della stessa seduta di Consiglio comunale. Nello specifico: l’acquisizione del terreno “Cava di Priori”, la possibilità di realizzare una struttura di prima accoglienza per la via Francigena e la determinazione, anche con apposito regolamento, delle modalità di accesso e fruizione a scopo ludico-ricreativo e sportivo degli spazi della tenuta di Tor Mancina da parte della cittadinanza. Entro la fine dell’anno il Comune procederà con gli adempimenti di competenza per l’adozione della variante urbanistica al Prg dei terreni di proprietà del Cra, per la localizzazione del progetto e per tutti i passaggi necessari alla successiva approvazione definitiva.
Il sindaco Alessandri, nel sottolineare «la tempestività con la quale si è dato seguito al via libera del Consiglio comunale, ulteriore indizio di quella sintonia tra Comune e Cra che tanti risultati sta consentendo di raggiungere sul piano operativo», esprime tutta la sua soddisfazione per l’avvenuta stipula dell’accordo, passaggio fondamentale di «un progetto strategico di straordinaria importanza, in grado di far compiere al percorso di sviluppo di Monterotondo un decisivo salto di qualità e per la quale occorreva e occorre una pianificazione attenta, di alto e vasto respiro. Con la realizzazione della Cittadella il nostro territorio diventerà infatti uno dei massimi centri propulsivi delle attività  nazionali di ricerca  e sperimentazione del Cra, con tutti gli immaginabili vantaggi e le indubbie opportunità che da questo prestigioso traguardo deriveranno».

Sottoscritto l’accordo per la realizzazione della Cittadella della ricerca a Tor Mancina. Giovedì 28 luglio scorso il sindaco Alessandri e il professor Paolo Cescon, commissario straordinario del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in Agricoltura, hanno infatti posto le rispettive firme sul documento che formalizza lo svolgimento degli adempimenti di ciascuna Amministrazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Nel documento vengono confermati gli impegni illustrati dallo stesso sindaco Alessandri nella seduta di Consiglio comunale del 12 luglio scorso, allorquando l’Assemblea concesse con voto unanime il via libera all’accordo. Tra queste, in particolare: la  definizione delle procedure per la realizzazione del progetto, l’acquisizione a titolo oneroso da parte  del Comune delle aree destinate a servizi dal Piano regolatore, la realizzazione delle rete idrica a supporto del centro di ricerca e l’acquisizione delle aree per la sistemazione della viabilità d’accesso al nuovo cimitero in località Monte del Prete.

Nel documento vengono inoltre recepite e rimandate a successivi accordi, da definire al tavolo tecnicocongiunto già operativo, alcune questioni emerse nel corso della stessa seduta di Consiglio comunale. Nello specifico: l’acquisizione del terreno “Cava di Priori”, la possibilità di realizzare una struttura di prima accoglienza per la via Francigena e la determinazione, anche con apposito regolamento, delle modalità di accesso e fruizione a scopo ludico-ricreativo e sportivo degli spazi della tenuta di Tor Mancina da parte della cittadinanza. Entro la fine dell’anno il Comune procederà con gli adempimenti di competenza per l’adozione della variante urbanistica al Prg dei terreni di proprietà del Cra, per la localizzazione del progetto e per tutti i passaggi necessari alla successiva approvazione definitiva.

Il sindaco Alessandri, nel sottolineare «la tempestività con la quale si è dato seguito al via libera del Consiglio comunale, ulteriore indizio di quella sintonia tra Comune e Cra che tanti risultati sta consentendo di raggiungere sul piano operativo», esprime tutta la sua soddisfazione per l’avvenuta stipula dell’accordo, passaggio fondamentale di «un progetto strategico di straordinaria importanza, in grado di far compiere al percorso di sviluppo di Monterotondo un decisivo salto di qualità e per la quale occorreva e occorre una pianificazione attenta, di alto e vasto respiro. Con la realizzazione della Cittadella il nostro territorio diventerà infatti uno dei massimi centri propulsivi delle attività  nazionali di ricerca  e sperimentazione del Cra, con tutti gli immaginabili vantaggi e le indubbie opportunità che da questo prestigioso traguardo deriveranno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *