• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / CASTEL MADAMA: Castel Madama affronta l’emergenza rifiuti

CASTEL MADAMA: Castel Madama affronta l’emergenza rifiuti

Emergenza rifiuti. Il Comune di Castel Madama ha provveduto ad effettuare con urgenza il mandato di pagamento di un importo pari a 131.494,59 euro a favore della Eco Italia, la società che gestisce la discarica dell’Inviolata. Un importo che sana la spesa del servizio effettuato dal dicembre del 2009 fino ad aprile 2010. Castel Madama, infatti, è tra i quaranta comuni morosi al quale è rivolto l’ultimatum dei giorni scorsi: le discariche della Regione non accoglieranno più la spazzatura dei comuni non in regola con i pagamenti. La decisione comunicata lunedì 27 giugno ha costretto l’Assessore all’ambiente Michele Nonni, insieme all’Assessore al bilancio Mauro Cascini, ad affrontare con urgenza un problema annoso.

“Abbiamo scoperto che il Comune di Castel Madama ha un debito pari a 431milia euro con la discarica dell’Inviolata. Risultiamo morosi ” ha spiegato Michele Nonni – dal dicembre 2009 fino ad oggi. Ci siamo impegnati ad affrontare con urgenza una spesa importante, nonostante la situazione economica del nostro paese, pur di risolvere momentaneamente il problema”. Nessun disagio, quindi, per i cittadini castellani con la spazzatura raccolta regolarmente dalle strade. Ma l’amministrazione Pascucci, a poco più di un mese dalla elezioni amministrative,  non ci sta ad assumersi la responsabilità di questa emergenza. “Questa situazione dimostra la passività  e mancanza di responsabilità della precedente amministrazione Salinetti nel regolarizzare pagamenti importanti per la gestione dei servizi fondamentali per la vita e la salute dei cittadini. Un atteggiamento che ha esposto Castel Madama al “rischio Napoli” e al collasso della raccolta dei rifiuti solidi urbani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *