• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / FONTE NUOVA: Alcolici ai minori, complimenti alla Coop

FONTE NUOVA: Alcolici ai minori, complimenti alla Coop

In passato vi ho scritto per segnalare cose che non andavano nella città in cui vivo, Fonte Nuova. Oggi vi sto invece scrivendo per fare un elogio. Vi racconto: pochi giorni fa mi trovavo a fare la spesa alla Coop di Tor Lupara, comprato quello che dovevo comprare mi reco alla cassa e mi metto a fare la fila. Noto che davanti a me c’è una ragazzina, avrà avuto 13 anni massimo, con in mano un bricco di vino. Arrivato il suo turno, la ragazzina ha dato il bricco di cartone alla cassiera per farselo passare sotto il lettore di prezzo. La cassiera ha guardato la bambina, poi il bricco e perentoria le ha detto che non poteva vendere alcolici ad un minorenne. La bambina ha replicato con un “E’ per mamma”, ma la cassiera è stata irremovibile, e la bamb9ina è uscita senza il suo cartoccio di vino.
Con questa mail volevo elogiare il comportamento della cassiera e della Coop tutta

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Gentile Redazione, in passato vi ho scritto per segnalare cose che non andavano nella città in cui vivo, Fonte Nuova. Oggi vi sto invece scrivendo per fare un elogio. Vi racconto e mi spiego meglio: pochi giorni fa mi trovavo a fare la spesa alla Coop di Tor Lupara, comprato quello che dovevo comprare mi reco alla cassa e mi metto a fare la fila. Noto che davanti a me c’è una ragazzina, avrà avuto 13 anni massimo, con in mano un cartoccio in tetrapack di vino. Arrivato il suo turno, la ragazzina ha dato il bricco di cartone alla cassiera per farselo passare sotto il lettore di prezzo. La cassiera ha guardato la bambina, poi il bricco e perentoria le ha detto che non poteva vendere alcolici ad un minorenne. La bambina ha replicato con un “E’ per mamma”, ma la cassiera è stata irremovibile, e la bambina è uscita senza il suo cartoccio di vino.

Con questa mail volevo elogiare il comportamento della cassiera e della Coop tutta e prenderli ad esempio di un comportamento civile che dovrebbe essere seguito da chi vende merce “potenzialmente dannosa”, come potrebbe essere l’alcool o sigarette. Grazie. S.i.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *