• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Passa il Giro d’I talia, giovedì Monterotondo si ferma

MONTEROTONDO: Passa il Giro d’I talia, giovedì Monterotondo si ferma

Chiusura al traffico di tutto l’asse viario centrale dalle 12.00 alle 16.30, sospensione dei servizi di
trasporto pubblico nella medesima fascia oraria e, conseguentemente alle prime due, chiusura per
l’intera giornata delle scuole di ogni ordine e grado. Sono le misure straordinarie, adottate con relative ordinanze dall’Amministrazione comunale, disposte per la giornata di giovedì 12 maggio, in occasione del passaggio all’interno del territorio comunale della sesta tappa (Orvieto-Fiuggi Terme) del 94° Giro d’Italia.
Le vie lungo le quali si snoderà il percorso urbano dei corridori e che, perciò, saranno chiuse al traffico veicolare, sono via San Martino, piazza Santa Maria delle Grazie, via Edmondo Riva, via IV Novembre, piazza VIII Martiri, via Matteotti, piazza Roma, viale dei Pini e viale Bruno Buozzi.
Il piano straordinario della viabilità prevede inoltre l’istituzione, per la medesima fascia oraria 12/16.30, di altre misure quali l’istituzione di divieti di accesso, di sosta e di svolta oppure di svolta obbligatoria.
L’elenco completo delle disposizioni, contenute nell’ordinanza del Comando di Polizia locale, è pubblicato sul sito comunale www.comune.monterotondo.rm.it, così come l’ordinanza a firma del sindaco Alessandri che dispone la chiusura delle scuole.
«La straordinarietà dell’evento – spiega l’assessore Donnarumma – ha comportato provvedimenti
inevitabili, tra cui la sospensione del servizio di trasporto urbano, che stravolgeranno per buona parte della giornata la viabilità cittadina. Sarà una giornata un po’ faticosa, chiediamo ai cittadini di avere pazienza».
«Il passaggio del Giro d’Italia ” gli fa eco il vicesindaco e assessore allo sport Gerardo Casamenti “
è indubbiamente un evento culturale e sportivo che onora Monterotondo e che siamo ben lieti di poter
salutare. Comporterà qualche disagio, è vero, ma per la nostra città sarà pure una bella occasione di
promozione e notorietà».

Chiusura al traffico di tutto l’asse viario centrale dalle 12.00 alle 16.30, sospensione dei servizi di trasporto pubblico nella medesima fascia oraria e, conseguentemente alle prime due, chiusura per l’intera giornata delle scuole di ogni ordine e grado. Sono le misure straordinarie, adottate con relative ordinanze dall’Amministrazione comunale, disposte per la giornata di giovedì 12 maggio, in occasione del passaggio all’interno del territorio comunale della sesta tappa (Orvieto-Fiuggi Terme) del 94° Giro d’Italia. Le vie lungo le quali si snoderà il percorso urbano dei corridori e che, perciò, saranno chiuse al traffico veicolare, sono via San Martino, piazza Santa Maria delle Grazie, via Edmondo Riva, via IV Novembre, piazza VIII Martiri, via Matteotti, piazza Roma, viale dei Pini e viale Bruno Buozzi.

Il piano straordinario della viabilità prevede inoltre l’istituzione, per la medesima fascia oraria 12/16.30, di altre misure quali l’istituzione di divieti di accesso, di sosta e di svolta oppure di svolta obbligatoria. L’elenco completo delle disposizioni, contenute nell’ordinanza del Comando di Polizia locale, è pubblicato sul sito comunale www.comune.monterotondo.rm.it, così come l’ordinanza a firma del sindaco Alessandri che dispone la chiusura delle scuole.

«La straordinarietà dell’evento – spiega l’assessore Donnarumma – ha comportato provvedimenti inevitabili, tra cui la sospensione del servizio di trasporto urbano, che stravolgeranno per buona parte della giornata la viabilità cittadina. Sarà una giornata un po’ faticosa, chiediamo ai cittadini di avere pazienza». «Il passaggio del Giro d’Italia ” gli fa eco il vicesindaco e assessore allo sport Gerardo Casamenti ” è indubbiamente un evento culturale e sportivo che onora Monterotondo e che siamo ben lieti di poter salutare. Comporterà qualche disagio, è vero, ma per la nostra città sarà pure una bella occasione di promozione e notorietà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *