• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Protesta dei pendolari alla stazione di Monterotondo

MONTEROTONDO: Protesta dei pendolari alla stazione di Monterotondo

Stamattina(5/5/11) la Stazione Ferroviaria di Monterotondo è stata occupata dai pendolari. Il motivo è sempre lo stesso: ritardi e soppressione (cancellazione) delle corse previste. La gente lamentava che i treni non passavano dalle 6.20 della mattina e che come se non bastasse, domani è previsto lo sciopero. Alle 8 nella Stazione eretina, c’erano 2 volanti dei Carabinieri, una della Polizia e un’Ambulanza. La popolazione protesta un servizio non valido, mentre i soldi spesi per acquistare l’abbonamento o il biglietto, sono più che validi. La protesta di stamattina pare sia arrivata anche a Settebagni FS, dove altri pendolari hanno occupato i binari. Fatto sta, i treni verso Fara Sabina/Orte non sono passati.
Tutto questo è sfociato in una petizione partita da uno dei pendalari, Damiano Cupelloni, accolta dal Comune di Monterotondo, deliberata il 14/4/2011 nel Consiglio Comunale e consegnata alle Ferrovie e alla RFI. Damiano Cupelloni giudica “una giusta battaglia che serve per dare una smossa alle Ferrovie. I tempi per far recepire una petizione non li conosco, ma quello che è certo, le FS per rispondere ad un mio reclamo protocollato, hanno impiegato 8 mesi e… dopo un sollecito telefonico. Ho creato su Facebook la simbolica Federazione Disagi Treni e siamo arrivati a 1150 “amici” e siamo iscritti a tutti i gruppi (sempre in aumento), contro le Ferrovie dello Stato e per un trasporto dignitoso. Mi organizzo per una raccolta firme a breve e da inviare a Trenitalia. Oggi si può dire che c’è stato uno sciopero dei pendolari!”.

Stamattina(5/5/11) la Stazione Ferroviaria di Monterotondo è stata occupata dai pendolari. Il motivo è sempre lo stesso: ritardi e soppressione (cancellazione) delle corse previste. La gente lamentava che i treni non passavano dalle 6.20 della mattina e che come se non bastasse, domani è previsto lo sciopero. Alle 8 nella Stazione eretina, c’erano 2 volanti dei Carabinieri, una della Polizia e un’Ambulanza. La popolazione protesta un servizio non valido, mentre i soldi spesi per acquistare l’abbonamento o il biglietto, sono più che validi. La protesta di stamattina pare sia arrivata anche a Settebagni FS, dove altri pendolari hanno occupato i binari. Fatto sta, i treni verso Fara Sabina/Orte non sono passati.

Tutto questo è sfociato in una petizione partita da uno dei pendalari, Damiano Cupelloni, accolta dal Comune di Monterotondo, deliberata il 14/4/2011 nel Consiglio Comunale e consegnata alle Ferrovie e alla RFI. Damiano Cupelloni giudica “una giusta battaglia che serve per dare una smossa alle Ferrovie. I tempi per far recepire una petizione non li conosco, ma quello che è certo, le FS per rispondere ad un mio reclamo protocollato, hanno impiegato 8 mesi e… dopo un sollecito telefonico. Ho creato su Facebook la simbolica Federazione Disagi Treni e siamo arrivati a 1150 “amici” e siamo iscritti a tutti i gruppi (sempre in aumento), contro le Ferrovie dello Stato e per un trasporto dignitoso. Mi organizzo per una raccolta firme a breve e da inviare a Trenitalia. Oggi si può dire che c’è stato uno sciopero dei pendolari!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *