• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / MONTEROTONDO: Furto alla coop. ‘Il Pungiglione”, “Un atto spregevole che offende l’intera città”

MONTEROTONDO: Furto alla coop. ‘Il Pungiglione”, “Un atto spregevole che offende l’intera città”

A dieci giorni circa dal furto compiuto ai danni della cooperativa sociale “Il Pungiglione”, alla
quale ignoti hanno sottratto attrezzature e mezzi per un valore di almeno 50mila euro, il sindaco
Mauro Alessandri, ancora indignato e profondamente amareggiato, condanna duramente
l’accaduto ed esorta la città a stringersi concretamente al fianco della coop. «Si è trattato di un
atto spregevole che ha offeso l’intera comunità cittadina – afferma – non me ne voglia nessuno
ma quando si danneggia un’azienda che è prima di tutto una comunità di persone, che della
diversa abilità ha fatto un valore in termini di integrazione e un’opportunità lavorativa, che pur
costantemente alle prese con sfide complesse non è mai venuta meno alla sua funzione sociale,
un gesto del genere non può non colpire in maniera particolare. Voglio ancora augurarmi
che gli autori di questa meschinità riflettano e trovino il modo per restituire quanto sottratto,
sanando in qualche modo la violenza compiuta ai danni della purezza delle ragazze e dei ragazzi
del Pungiglione. In ogni caso invito la città a stringersi attorno alla cooperativa, ribadendo
concretamente la stima e l’affetto che meritano, anche valutando i termini di una operazione di
solidarietà nei loro confronti».
«A Monterotondo ” gli fa eco l’assessore ai Servizi sociali Anna Foggia ” tutti conoscono la gioia,
la passione e la professionalità che le ragazze e i ragazzi del Pungiglione mettono al servizio della
bellezza e del decoro dei nostri spazi verdi. Forse non se ne renderà conto ma chi ha compiuto quel
gesto ha insultato se stesso, ha venduto la propria dignità di cittadino per qualche migliaia di euro.
Spero che venga presto individuato dalle forze dell’ordine e che almeno rifletta seriamente sul
livello di abiezione raggiunto con un gesto del genere».

A dieci giorni circa dal furto compiuto ai danni della cooperativa sociale “Il Pungiglione”, alla quale ignoti hanno sottratto attrezzature e mezzi per un valore di almeno 50mila euro, il sindaco Mauro Alessandri, ancora indignato e profondamente amareggiato, condanna duramente l’accaduto ed esorta la città a stringersi concretamente al fianco della coop. «Si è trattato di un atto spregevole che ha offeso l’intera comunità cittadina – afferma – non me ne voglia nessuno ma quando si danneggia un’azienda che è prima di tutto una comunità di persone, che della diversa abilità ha fatto un valore in termini di integrazione e un’opportunità lavorativa, che pur costantemente alle prese con sfide complesse non è mai venuta meno alla sua funzione sociale, un gesto del genere non può non colpire in maniera particolare. Voglio ancora augurarmi che gli autori di questa meschinità riflettano e trovino il modo per restituire quanto sottratto, sanando in qualche modo la violenza compiuta ai danni della purezza delle ragazze e dei ragazzi del Pungiglione. In ogni caso invito la città a stringersi attorno alla cooperativa, ribadendo concretamente la stima e l’affetto che meritano, anche valutando i termini di una operazione di solidarietà nei loro confronti».

«A Monterotondo ” gli fa eco l’assessore ai Servizi sociali Anna Foggia ” tutti conoscono la gioia, la passione e la professionalità che le ragazze e i ragazzi del Pungiglione mettono al servizio della bellezza e del decoro dei nostri spazi verdi. Forse non se ne renderà conto ma chi ha compiuto quel gesto ha insultato se stesso, ha venduto la propria dignità di cittadino per qualche migliaia di euro. Spero che venga presto individuato dalle forze dell’ordine e che almeno rifletta seriamente sul livello di abiezione raggiunto con un gesto del genere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *