• Chiamando a nome di SitoPreferito otterrai il 10% di sconto sulle provvigioni!
Home / Blog / Territorio / CASTEL MADAMA: Furto in appartamento: arrestate due rom, denunciata una complice minorenne

CASTEL MADAMA: Furto in appartamento: arrestate due rom, denunciata una complice minorenne

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Castel Madama hanno arrestato due ventenni di origine rom, senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato in abitazione ed hanno denunciato la complice non ancora maggiorenne. Allertata dalla centrale operativa a seguito della segnalazione di rumori sospetti da parte di un inquilino di un condominio nel centro abitato di Castel Madama, la pattuglia si è immediatamente recata all’indirizzo indicato. Il portone di ingresso presentava effettivamente chiari segni di scasso ed, una volta saliti all’ultimo piano, i carabinieri hanno colto le tre giovani che erano appena riuscite ad aprire la porta di un appartamento. Gli arnesi utilizzati da queste esperte del settore, visti anche i precedenti penali alle spalle nonostante la giovane età, sono una lastra, delle pinzette e un cacciavite. La minorenne è stata denunciata e affidata ai propri genitori, mentre le altre due donne sono state trattenute presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa del rito direttissimo disposto dall’autorità giudiziaria per la mattinata odierna.

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Castel Madama hanno arrestato due ventenni di origine rom, senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato in abitazione ed hanno denunciato la complice non ancora maggiorenne. Allertata dalla centrale operativa a seguito della segnalazione di rumori sospetti da parte di un inquilino di un condominio nel centro abitato di Castel Madama, la pattuglia si è immediatamente recata all’indirizzo indicato. Il portone di ingresso presentava effettivamente chiari segni di scasso ed, una volta saliti all’ultimo piano, i carabinieri hanno colto le tre giovani che erano appena riuscite ad aprire la porta di un appartamento. Gli arnesi utilizzati da queste esperte del settore, visti anche i precedenti penali alle spalle nonostante la giovane età, sono una lastra, delle pinzette e un cacciavite. La minorenne è stata denunciata e affidata ai propri genitori, mentre le altre due donne sono state trattenute presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa del rito direttissimo disposto dall’autorità giudiziaria per la mattinata odierna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *